Aido Valenza: patto di amicizia col gruppo del Comune cremonese di Castelverde

VALENZA – Rappresentato da una delegazione di 43 iscritti, il Gruppo Comunale AIDO di Valenza domenica 13 novembre ha celebrato la propria “amicizia” con il Gruppo Comunale di Castelverde. L’Auditorium “De André” all’interno del Centro Culturale “Agorà” del piccolo comune cremonese, è stato teatro di un evento unico nel suo genere perché sigla un “patto” di collaborazione tra due realtà del dono operanti in due diverse regioni.

Il Presidente Alessandro Deangelis e il suo omologo Renato Bodini, a nome dei rispettivi Gruppi, hanno siglato un Patto di Amicizia «che si pone quale primo passo per consolidare i rapporti tra le due realtà associative e costruire le sinergie più utili a promuovere la Cultura della Donazione degli Organi, dei Tessuti e delle Cellule».

A fare gli onori di casa il sindaco Graziella Locci con la Giunta Comunale al completo, che ha ricevuto i saluti degli amministratori del territorio valenzano, Arianna Costa, Consigliere Comunale della Città dell’oro, e Andrea Bortoloni, sindaco di Pecetto di Valenza, nonché consigliere provinciale AIDO. La Sezione Provinciale AIDO di Alessandria era presente anche con la sua Presidente, Nadia Biancato, che ha incontrato il proprio omologo Provinciale ed esponente del Gruppo Comunale di Cremona, Francesco Pietrogrande, convenuto in occasione di questo primo Patto di Amicizia celebrato in terra lombarda insieme al Consigliere Aido Lombardia, Duilio Villa.

Le celebrazioni iniziate sulle note delle allieve del Liceo Musicale “A. Stradivari” di Cremona, Ilaria e Sofia, sono proseguite con la presentazione di ciascun gruppo, con i saluti istituzionali e con la sottoscrizione del documento fondante il sodalizio, salutato con favore anche dalle associazioni di Castelverde intervenute per l’occasione: si rilevano, in particolare, il Centro Associativo “Aurora”, l’Auser Volontariato “Il Sorriso” O.d.V., l’Avis Comunale Castelverde, la Pro Loco APS Castelverde, la Conferenza San Vincenzo de Paoli, la Parrocchia Sant’Archelao Martire e l’Opera Pia SS. Redentore.

«Il patto di amicizia con il Gruppo di Casteverde” – commenta Alessandro Deangelisrappresenta un ulteriore momento di crescita per il nostro Gruppo Comunale, sia in termini di scambio di esperienza con un’altra Comunità molto attiva sia in termini di valori quali l’amicizia, la lealtà e la solidarietà con i quali promuovere la donazione. Entro febbraio 2024 sarà nostro impegno sviluppare, con l’apporto della sezione provinciale, un piano di azione idoneo a implementare le collaborazioni e le sinergie, nonché ad addivenire ad un Gemellaggio più organico nel prossimo quadriennio nell’interesse della rete associativa a livello interprovinciale e interregionale”.