Ex Ilva, anche a Novi sarà sciopero. “Anche più di 4 ore, presto la decisione sul giorno”
adv-562

NOVI LIGURE – La delicata situazione nazionale sulla vicenda dell’ex Ilva di Taranto avrà inevitabili ripercussioni anche sulla nostra provincia, vista la presenza a Novi Ligure dello stabilimento di Acciaierie d’Italia, con circa 600 dipendenti. Questo giovedì si è infatti tenuto il tavolo di confronto al Ministero per le imprese e il Made in Italy dopo la decisione del gruppo siderurgico di sospendere l’attività di 145 aziende dell’indotto ritenute non essenziali. Al confronto, però, non ha partecipato l’ad di Acciaierie, Lucia Morselli. 

I sindacati Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil hanno proclamato 4 ore di sciopero in tutte le sedi italiane del gruppo. “Venerdì mattina faremo il punto della situazione anche con le rsu e decideremo il giorno e il numero di ore che, con tutta probabilità, sarà anche superiore a 4” ha sottolineato a Radio Gold Maurizio Cantello, segretario provinciale di Fiom Cgil.