Minuto di silenzio, drappo arancione davanti ai Comuni e un concerto: anche Zonta contro la violenza sulle donne
adv-780

ALESSANDRIA – Dopo 10 anni l’impegno di Zonta Club Alessandria è sempre forte e continua a coinvolgere le istituzioni, lo sport e anche le carceri, trascinando tutti i Club dell’Area 03 (Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta). Il 25 novembre Zonta Club aderisce ai 16 giorni di mobilitazione mondiale contro la violenza sulle donne iniziando alle 10.30 proprio davanti al carcere di piazza don Soria. Il Provveditorato Regionale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia ha  accolto per il 10° anno consecutivo l’invito di Zonta International di osservare “Un Minuto di Silenzio contro la Violenza sulle Donne”.

Ringraziamo la dr.ssa  Elena Lombardi Vallauri, Direttrice degli Istituti Penitenziari “G. Cantiello e S. Gaeta” di Alessandria per aver coinvolto la sezione reclusione San Michele e la sezione circondariale Piazza don Soria per la collaborazione con la quale ha accolto l’invito ad indire il minuto di silenzio alle ore 10.30. A quell’ora una piccola delegazione di Zonta Club Alessandria  sarà in piazza don Soria dove  invita i cittadini a raggiungerla per far sentire alla popolazione carceraria la condivisione del momento. La violenza sulle donne è una piaga sociale grave verso la quale tutti devono essere uniti, perché solo con la consapevolezza delle donne a riconoscere la violenza e con il rispetto degli uomini verso le donne si potranno evitare le centinaia di femminicidi che ogni anno si perpetrano nel nostro Paese. Ma il femminicidio è solo la punta dell’iceberg.  Ogni minuto, donne, ragazze, bambine subiscono ogni forma di violenza, di prevaricazione, di discriminazione che vanno denunciate e fermate” afferma la presidente di Zonta Club Alessandria, Simonetta Bisio.

Il Club Zonta sarà presente anche in cimitero alle ore 11 per il momento di preghiera promosso da Cif e Soroptimist con Convegni Culturali Beata Maria Cristina di Savoia officiato da don Ivo Piccinini. E anche con i giovani del Golden Z Club Alessandria Cittadella parteciperà al flash mob promosso alle ore 12 da me.dea a sostegno delle donne iraniane che lottano per affermare i  loro diritti e quelli del popolo iraniano,

L’evento clou sarà questa sera, 25 novembre 2022, alle 21 con “In coro contro la violenza”, concerto dei Prof_in Coro con la testimonianza di Laura per il 25 novembre di Fidapa, Zonta Club, Idapa, Zonta Club Alessandria e Bios, associazione donne operate al seno al Teatro Parvum di via Mazzini. Il concerto è ad ingresso libero e gratuito.

Il nostro Club ha festeggiato di recente 103 anni e da sempre il nostro obiettivo è migliorare la condizione della donna in un mondo libero da violenza in cui donne di ogni età possano esprimere tutto il loro potenziale” afferma Nadia Biancato, già Direttore Internazionale di Zonta International e da molti lustri responsabile advocacy del Club di Alessandria, che evidenzia cosa fa Zonta per raggiungere questo obiettivo: “ Il nostro è un impegno lungo tutto l’anno e non solo il 25 novembre:  il sostegno al centro antiviolenza me.dea, alle associazioni che aiutano le donne in difficoltà anche a causa di un percorso di uscita dalla violenza sono le iniziative dirette insieme al coinvolgimento delle istituzioni. Anche quest’anno i Comuni di Alessandria, Borgoratto, Castelletto Monferrato, Frascaro, Fresonara e Masio hanno accolto il nostro invito ad esporre un drappo arancione per esternare il loro NO alla violenza sulle donne. Quelle indirette, che favoriscono la presa di coscienza delle giovani di oggi che saranno le donne di domani, sono service come “Io Posso” che porta percorsi di autostima nelle scuole, e il sostegno all’istruzione, anche attraverso l’assegnazione di borse di studio. E poi  c’è il nostro sostegno allo sport femminile.

Da due stagioni uno scudetto che inneggia all’empowerment femminile contro la violenza sulle donne fa bella mostra di se sulla divisa della squadra di ciclismo femminile ASD WOMEN CYCLING PROJECT: “Zonta Club Alessandria ha scelto questo sport faticoso, impegnativo, nel quale le donne faticano ad emergere. E per la stagione 2022-2023 Zonta Club Alessandria è anche sponsor del BASKET ALESSANDRIA Femminile nel suo 50° anno. Per sancire questa partnership, il 1° dicembre Zonta sarà in campo con le atlete contro la violenza sulle donne nella partita che si giocherà in casa al PalaConi alle ore 20,30” rimarca la presidente Bisio che conclude: “Da sempre ci occupiamo di quelle forme di violenze di cui poco si parla. E’ il caso dei matrimoni forzati che hanno per vittima le bambine, le ragazze minorenni. E’ il caso della violenza digitale, quella agita in rete. Sono orgogliosa di rappresentare Zonta perchè Zonta con il suo status consultivo alle Nazioni Unite è tra le organizzazioni non governative che partecipa alla Commissione Status of Women nelle sedi ONU di Ginevra e New York. E delle Nazioni Unite Zonta rispetta con la campagna Zonta Says NO to violence against Women i 16 gg di mobilitazione mondiale contro la violenza sulle donne che da anni iniziano oggi e terminano il 10 dicembre, Giornata dei Diritti Umani. E delle Nazioni Unite Zonta è promotrice della campagna Orange the World. Perché ovunque è un buon luogo per sensibilizzare le donne a riconoscere la violenza, per impegnare tutti al rispetto perché i diritti delle donne sono diritti umani.”

I Comuni di Alessandria, Borgoratto, Castelletto Monferrato, Frascaro, Fresonara e Masio aderiscono a tutte le campagne di Zonta Says NO to violence against women: dall’esposizione del drappo arancione al NO alla violenza agita sulla rete.