Il lampione acceso di giorno scatena la polemica tra Lega e Abonante
adv-308

ALESSANDRIA – Il post che fotografa un lampione dell’illuminazione pubblica acceso anche di giorno, realizzato dal consigliere comunale della Lega, Mattia Roggero, ha scatenato una polemica politica che finisce con l’attacco sull’affidamento della gestione della rete ad Amag Reti Idriche. Roggero ha in particolare contestato lo spreco di energie e denari in un momento delicato puntando il dito sulla presunta scarsa attenzione da parte dell’Amministrazione. “Invece di tenerli accesi di giorno, sarebbe quantomeno saggio che li accendessero di sera – ha scritto sul proprio profilo social“.

Prontamente ha replicato il sindaco Giorgio Abonante che ha bollato lo sfottò invitando a considerare come sia stata innanzitutto “senza senso” l’assegnazione del servizio di illuminazione pubblica, fatto dalla precedente amministrazione, ad Amag Reti Idriche. Una scelta attuata “per drogare il bilancio del Comune, visto che 1,5 milioni di euro non bastavano nemmeno prima della crisi delle bollette attuali. Una scelta da cui è difficile tornare indietro“. Abonante ha concluso invitando l’opposizione a risolvere i problemi senza “polemiche da quattro soldi“.