Novità in zona Moccagatta: sabato tre vie aperte alle auto nonostante il match della Juve Next Gen

ALESSANDRIA – Qualche giorno fa il sindaco Abonante aveva accennato a possibili novità sul fronte viabilità intorno allo stadio Moccagatta di Alessandria durante le partite. Questo sabato, infatti, in occasione del match in serie C tra Juventus Next Gen e Sangiuliano City, il divieto di fermata e di transito non riguarderà più tre vie intorno allo stadio. Via Rossini, via Santorre di Santarosa e via Porta saranno sempre accessibili alle auto. Durante il match dei bianconeri, infatti, è stato infatti deciso di chiudere il settore Rettilineo, oltre che la Gradinata Nord.

Dalle 9.30 alle 16 di sabato, quindi, sarà istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e dalle 10.30 alle 16 sarà istituito il divieto di transito solo in:
spalto Rovereto, semicarreggiata nord, ambo i lati
via Bellini, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati

Dalle 10.30 alle 16 di sabato sarà istituito il divieto di transito in spalto Marengo, semicarreggiata nord, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti.
Dalle 10.30 alle 16 di sabato saranno istituiti i seguenti obblighi:
– obbligo di svolta a destra ai veicoli che da via Porta si immettono in via Rossini
– obbligo di svolta a sinistra ai veicoli che percorrono via Rossini (direzione da piazza Perosi) in direzione via Santorre di Santarosa
– obbligo di svolta a sinistra oppure diritto, ai veicoli che percorrono via Santorre di Santarosa all’intersezione con via Rossini

adv-646

Questi provvedimenti viabili meno restrittivi potranno essere confermati ogni settimana dall’organo competente, il Gruppo operativo sicurezza. Di sicuro, però, non saranno previsti durante le gare casalinghe dell’Alessandria Calcio. “Abbiamo iniziato a lavorarci a luglio, ma al momento è solo un primo piccolo risultato” ha sottolineato sui social lo stesso sindaco di Alessandria Giorgio Abonanteringrazio per il lavoro svolto la Giunta, gli uffici del Comune e del Comando di Polizia municipale, la Questura e la Prefettura. Stiamo lavorando per rendere strutturale questa interpretazione, meno restrittiva, della viabilità nei giorni delle partite, almeno di quelle meno impegnative per la sicurezza”.