Rifiuti: a Novi Ligure un nuovo impianto di compostaggio al posto di quello di Tortona

NOVI LIGURE – Regione Piemonte ha annunciato la costruzione di un impianto di compostaggio di rifiuti a Novi Ligure, finanziato con quasi 10 milioni di euro provenienti da Pnrr e  destinati al Consorzio Servizi Rifiuti del Novese, Tortonese, Acquese e Ovadese. L’impianto sostituirà quello di Tortona, “obsoleto e caratterizzato da problematiche strutturali” ha sottolineato Palazzo Lascaris “sarà realizzato con le migliori e moderne tecnologie per l’impatto ambientale e consentirà di incrementare le capacità di recupero di materia dai rifiuti organici raccolti nel territorio circostante, nel rispetto del principio di prossimità”.

«Il Piemonte si dimostra sempre più strutturato per valorizzare la filiera dell’economia circolare dei rifiuti con importanti ricadute ambientali ed economiche – sottolineano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore all’Ambiente Matteo Marnati -. Continuiamo a lavorare in sinergia per rendere il Piemonte sempre più sostenibile e rispettoso del luogo in cui abbiamo la fortuna di vivere».

«In un momento di crisi generale – commenta il presidente del Consorzio Servizi Rifiuti del Novese, Tortonese, Acquese e Ovadese, Angelo Ravera aver ottenuto un finanziamento per circa 10 milioni di euro sul progetto di compostaggio a Novi Ligure del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, è il riconoscimento del lavoro di collaborazione svolto tra Regione, Consorzio e Srt, gestore dell’impianto”.

adv-831