Addio a Giuseppino Coppo, imprenditore e storico patron del Casale. Sindaco: “Il popolo nerostellato ti abbraccia”
adv-771

CASALE – Casale e tutto il Monferrato piangono la scomparsa di Giuseppino Coppo. Imprenditore monferrino e storico patron e dirigente del Casale Calcio, Coppo aveva 80 anni e nella sua vita ha sempre dimostrato forte attaccamento al territorio.

“Due generazioni e due caratteri diversi” le parole del sindaco di Casale Federico Riboldi, che si è definito “sgomento” e “triste“. “Abbiamo discusso, gioito, progettato insieme. Ci siamo voluti bene. L’ultimo pranzo assieme pochi giorni fa, dall’Oreste bevendo il vermouth di sambuco, durante il quale abbiamo parlato della grande passione che ci accomuna progettando la nuova stagione. Era un grande imprenditore monferrino e uomo di sport. Per quasi tutti gli anni del mio mandato, prima da Assessore allo Sport e poi da Sindaco, è stato presidente e anima del Casale Calcio. Quando, dopo il fallimento, fu necessario fondare una nuova società (che chiamammo con il nome originale Casale FBC) e ridare vita alla maglia nerostellata, accettò senza esitazioni: ogni volta che la squadra ha avuto bisogno, lui ha risposto presente. Nel suo primo mandato, nei primi anni duemila, raggiunse lo storico traguardo del ritorno tra i professionisti, riportando al Palli, nella partita con il Borgomanero, un pubblico da record. Solo la maglia granata gli faceva battere il cuore come quella nerostellata. E’ stato anche punto di riferimento per la Pallonistica Monferrina di Vignale, con la quale ha raggiunto la massima serie e i titoli nazionali”.

“L’attività imprenditoriale di Coppo iniziò nel 1966 quando, insieme al fratello Cipriano costituì una società specializzata in carpenteria metallica prima e nel lamierino magnetico poi. Una crescita continua che porta a dar vita alla “Nuova Elettrofer spa“ e poi successivamente una holding che raggruppa e controlla aziende in tutto il mondo: Argentina, Spagna, Russia Bulgaria e Cina. Un affettuoso abbraccio mio personale e della Città di Casale Monferrato, alla moglie Silvana, ai figli Andrea, Laura, attuale presidente di Confindustria Alessandria, e Maria Luisa. Arvedse Giuseppino, il popolo nerostellato ti abbraccia”.

adv-123