Rapinata, trascinata per metri e minacciata di morte

NAPOLI – La Polizia di Napoli ha arrestato la scorsa notte due persone, un giovane di 18 anni, napoletano residente a Novi Ligure, e un ragazzo di 19 anni di Napoli, accusati di una tentata rapina e di lesioni personali nei confronti di una prostituta 31enne. Particolarmente brutale la modalità di azione. I due dopo aver consumato il rapporto non solo non hanno pagato ma hanno anche preteso denaro dalla donna, minacciandola di morte. La vittima si è ribellata e uno dei rapinatori ha avvolto al collo la tracolla della borsa, poi entrambi sono saliti sullo scooter e hanno trascinato la trenutunenne per diversi metri. La tenacia della vittima ha fatto desistere i due che hanno mollato la presa per tornare, poco dopo, sul posto, e scagliare contro la malcapitata alcune bottiglie di vetro. Nel frattempo è arrivata una pattuglia dei Carabinieri che ha messo in fuga gli aggressori. La Polizia ha successivamente intercettato e arrestato i delinquenti, al termine di un breve inseguimento. La vittima della tentata rapina è stata portata in ospedale con ferite giudicate guaribili in 4 giorni.