TORTONA – Ci sono voluti i finanzieri di Tortona per risolvere un caso di furto avvenuto nei locali dell’Azienda sanitaria locale tortonese. Qui una cittadina residente a Genova di 52 anni, residente nel circondario, è riuscita a sottrarre il portafogli e il cellulare a una delle pazienti in attesa, una donna di origini marocchine, da tempo in città. Nonostante la veloce fuga il furto non è passato inosservato e la vittima ha inseguito e fermato la borseggiatrice, pretendendo la restituzione degli oggetti rubati.

Le due donne hanno quindi iniziato a litigare e ad alzare la voce fino all’arrivo della Guardia di Finanza che ha portato le protagoniste dell’accaduto in caserma. A quel punto la cittadina genovese, ormai incastrata dall’evidenza dei fatti, ha spontaneamente consegnato la refurtiva nascosta nella borsa.

I finanzieri, dopo aver restituito i beni alla legittima proprietaria, hanno denunciato a piede libero la colpevole e guadagnato i ringraziamenti della giovane vittima.

adv-265