Partito il corso per i nuovi volontari della Protezione Civile di Acqui
adv-453

ACQUI TERME – E’ iniziato la scorsa settimana il Corso base per nuovi volontari di Protezione Civile del Comune di Acqui Terme. Alla prima lezione del 28 gennaio erano presenti il Sindaco di Acqui Terme, Enrico Bertero, l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Acqui Terme, Renzo Zunino, il Responsabile della Protezione Civile Provinciale Disaster manager, Dante Ferraris, il Coordinatore delle Associazioni di volontariato della Protezione Civile di Acqui Terme, Maringiorgio Cataldo, e il Presidente dell’Associazione Protezione Civile di Acqui Terme, Geom. Lorenzo Torielli. 

Il corso prevede una parte teorica nella sala conferenze ex Kaimano e una parte pratica che si svolgerà presso la sede operativa della Protezione Civile Acquese.

L’obiettivo del percorso formativo è quello di fornire agli aspiranti volontari le cognizioni di base del “sistema” Protezione Civile in Italia e la conoscenza delle problematiche legate al territorio, con la creazione di una cultura sul rischio e l’apprendimento dei processi di pianificazione dell’emergenza e gestione del territorio. I contenuti saranno: la normativa, elementi di pianificazione dell’emergenza, i rischi, il sistema protezione civile e le figure coinvolte.

Al termine del programma formativo i volontari dovranno sostenere un test di abilitazione. Tra i docenti ci saranno il Disaster manager Dante Ferraris della Provincia, il Disaster manager Matteo Robbiano della Provincia, il Comandante Compagnia Carabinieri di Acqui Terme Ten. Ferdinando Angeletti, il Vice Comandante della Polizia Locale di Acqui Terme Stefano De Alessandri, Maurizio Monti della Croce Rossa Italiana, Mauro Massa dell’Associazione Radioamatori, il Major Incidents Management Geom. Lorenzo Torielli.

«L’importanza e l’eccellente livello della nostra Protezione Civile sono ormai assodati – ha

dichiarato il Sindaco di Acqui Terme – Il nostro compito di amministratori è mantenere standard elevati e il Corso base è il requisito fondamentale che consente al volontario di essere operativo. Questo momento formativo rappresenta per noi un dovere, ma anche un motivo di orgoglio. ».

I nuovi volontari coinvolti sono 43.