OVADA – Il lavoro della Polizia Stradale di Ovada e del personale dell’Asl di Acqui Terme ha permesso di sequestrare 100 chili di carne e 200 chili di patatine fritte in cattivo stato di conservazione. Il cibo era destinato a una sagra della provincia. Tutto è nato da un controllo degli agenti sulla A26, quando è stato fermato un furgone. All’interno sono stati rinvenuti le carni e le patatine fritte, già in fase si scongelamento, oltre a formaggi e wurstel scaduti e altri alimenti conservati a temperature troppo alte. Parte del carico era stata nascosta. L’Asl di Acqui Terme ha così autorizzato la distruzione dei prodotti. Il conducente e il titolare dell’impresa sono stati segnalati alla Procura della Repubblica e sono state elevate multe fino a più di 4 mila euro.