Bracconieri denunciati dai Carabinieri

VILLALVERNIA – Ai Carabinieri di Villalvernia non è sfuggita l’azione elusiva di due persone a bordo di un’auto. Entrambi nascondevano nel bagagliaio un capriolo ucciso dopo una battuta di caccia di frodo e, per sfuggire al controllo, avevano imboccato una strada secondaria. I militari hanno però intuito l’anomalia di quel comportamento e hanno quindi raggiunto e bloccato i due, un 43enne di Costa Vescovato e un 46enne di Cerreto Grue. Nel veicolo i Carabinieri hanno trovato e sequestrato un fucile da caccia e sei cartucce. Le due persone sono state denunciate per bracconaggio e porto abusivo di armi. Nei loro confronti verrà inoltre proposta la revoca del porto d’armi uso caccia e l’adozione del provvedimento di divieto della detenzione di armi, munizioni e materiali esplodenti. La carcassa del capriolo è stato affidata alla polizia provinciale.

adv-962