PROVINCIA – Nel corso del 2016 la Polizia Stradale di Alessandria, con i 7 reparti dipendenti dislocati sul territorio provinciale, sotto la direzione del Primo Dirigente Marina Di Donato ha operato con 11.776 pattuglie di vigilanza stradale (426 in più rispetto al 2015), accertando circa 38.133 (+5190) violazioni alle norme di circolazione, ritirando 1130 patenti di guida e 1.013 carte di circolazione.

L’attività di controllo, in linea con gli obiettivi istituzionali a livello nazionale, è stata rivolta, in via prioritaria, al settore dell’autotrasporto merci e passeggeri ed alla prevenzione e repressione delle condotte di guida in stato di ebbrezza per alcol e droghe.

In particolare, in materia di autotrasporto di passeggeri e merci, sia nazionale che internazionale, sono stati effettuati 11605 controlli e sono emerse 2747 infrazioni, di cui in collaborazione con il Dipartimento per i Trasporti Terrestri del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, con l’utilizzo degli appositi centri mobili di revisione, 33 servizi e ulteriori 17 controlli specifici sugli autobus hanno permesso di rilevare 586 violazioni alla normativa di settore.

Oltre 25.540 conducenti sono stati controllati con etilometro: le persone trovate alla guida in stato di ebbrezza sono state 503 (in aumento rispetto alle 492 del 2015), di cui 183 in autostrada, mentre quelle trovate alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono state 39 (48 furono nel 2015), di cui 8 in autostrada.

In particolare, nei soli fine settimana, 827 sono state le pattuglie che si sono dedicate a questa tipologia di controlli, con 4.190 conducenti fermati, di cui 215 sono risultati positivi (5.1%), di questi, 33 erano donne e 181 uomini, con un rapporto quindi di uno a cinque; 112 avevano un tasso alcolemico superiore a 0.81 mg e ben 15 un tasso superiore a 1.51 mg (tra questi 5 donne).

Ancora molto frequenti, anche se in diminuzione rispetto al 2015, risultano le infrazioni per velocità pericolosa (1.146 di cui 935 solo sulla rete autostradale, rispetto alle 1.073 accertate nel 2015), eccesso di velocità (3.284 sanzioni di cui 3.105 sulla rete autostradale, rispetto alle 5.216 del 2015), mancato uso delle cinture di sicurezza (2.348 sanzioni di cui 1396 sulla rete autostradale, rispetto alle 1.313 del 2015). 54.121 sono i punti totali decurtati.

Gli incidenti rilevati sono stati 1376, (1288 nel 2015), 949 in ambito autostradale. i sinistri con esito mortale sono stati 30, (21 nel 2015) e 32 le persone decedute. Gli incidenti con lesioni nel 2016 sono stati 466, mentre nel 2015 furono 437. Dall’introduzione del reato di omicidio stradale si segnalano 2 arresti a causa di sinistri con esito mortale effettuati sul tratto autostradale a/21, in entrambi i casi i conducenti erano positivi al controllo alcolemico e in un caso con un tasso di alcol nel sangue di 1.77 mg.

La Polizia Stradale ha partecipato, inoltre, ad operazioni di soccorso pubblico anche in occasione delle abbondanti precipitazioni che hanno interessato la provincia nello scorso novembre, assicurando nell’attività quotidiana di servizio, ben 7.741 interventi di soccorso a terzi.

Ha collaborato con la locale Questura in occasione di servizi di ordine pubblico che richiedono interventi sulla viabilità, come il transito del giro d’Italia, il giro dell’Appennino, la Madonnina dei Centauri e i lavori sul Terzo Valico, e ha svolto, in occasione del transito delle tifoserie in ambito provinciale, compiti di vigilanza ed osservazione lungo le arterie autostradali e le aree di servizio.

Nell’ambito dell’attività di controllo amministrativo agli esercizi pubblici nel settore automobilistico (soprattutto commercianti di auto usate, carrozzerie, autorimesse, ed autofficine), la Polizia Stradale ha effettuato 137 controlli comminando in totale 62 sanzioni di carattere amministrativo e penale.

Molto impegnativa, nell’anno 2016, è stata l’attività di prevenzione e repressione dei reati: i controlli delle pattuglie su strada hanno condotto a 49 arresti (di cui 46 in autostrada) e consentito di denunciare 232 persone a vario titolo in stato di libertà (di cui 155 in autostrada), sequestrando complessivamente 50 veicoli.

Nell’ambito dell’attività investigativa, grande attenzione è stata prestata al fenomeno dei furti e delle rapine ai danni degli autogrill dislocati lungo la rete autostradale: grazie a capillari servizi mirati, in stretta collaborazione con le Procure della provincia, è stato, inoltre, possibile individuare e catturare 8 latitanti.

La Polizia Stradale di Alessandria ha anche sensibilizzato i giovani alla sicurezza con il progetto “Icaro”. Anche nel 2016 sono state molte le iniziative che hanno coinvolto le scuole di ogni ordine e grado; alle attività hanno partecipato circa 600 studenti. Il nuovo percorso formativo del 2017 è stato anticipato nell’incontro avvenuto al Serravalle Designer Outlet, che ha interessato circa 40.000 visitatori, con la presenza del “Pullman Azzurro” e della Lamborghini Galardo della Polizia.

Anche l’idea di “bici scuola” ha avvicinato per la prima volta i piccoli e futuri utenti della strada, cercando attraverso un percorso educativo di sensibilizzare l’uso del casco e fornendo le basi su come affrontare con consapevolezza i pericoli nel pieno rispetto del codice della strada.