ALESSANDRIA – Dalla prossima settimana, indicativamente da martedì, gli alessandrini potranno rivolgersi al loro rivenditore di fiducia per far “targare” la loro bicicletta. Ben 11 attività commerciali su 12 hanno infatti deciso di fare squadra con il Comune di Alessandria e con l’associazione “Mappa la tua Città” per contrastare i furti di bici.

Un progetto “di sicurezza partecipata” come l’ha definito Mauro Di Gregorio, agente della Polizia Municipale che ha creato il sito www.mappalatuacitta.it, partendo dalla sua tesi di laurea in Scienze dell’investigazione, incentrata proprio sui furti di biciclette.

Da quel portale, dove gli alessandrini possono segnalare dove e quando hanno subito un furto e compilare anche la denuncia da consegnare poi alla Polizia Municipale, si è ora fatto un ulteriore passo avanti per mettere ‘i bastoni tra le ruote’ ai ladri che cercano di rivendere bici rubate.

Basterà rivolgersi a uno degli 11 rivenditori che hanno siglato l’accordo per avere, al costo di 10 euro, un adesivo automarcante da applicare sulla bicicletta. Una sorta di targa che permetterà di inserire la due ruote nel Registro Italiano delle Bici, cui accedono le forze dell’ordine per risalire ai proprietari delle biciclette rubate.

Un adesivo studiato per lasciare il segno. Se un ladro lo staccasse per rivendere la due ruote rimarrebbe comunque un’impronta ben visibile, che gli agenti della Polizia Municipale e anche gli stessi rivenditori impareranno a riconoscere grazie ai “corsi di formazione” che verranno organizzati proprio in forza dell’accordo firmato giovedì a Palazzo Rosso. Un’intesa che stimola le parti ad organizzare anche iniziative di sensibilizzazione e promozioni per stimolare l’acquisto e il noleggio legale e colpire così il mercato nero delle bici rubate.

Fondamentale, ha ricordato Mauro Di Gregorio, è però denunciare sempre i furti alle forze dell’ordine. Sul sito dell’associazione “Mappa la tua città” tutta la procedura viene anche semplificata. Basta registrarsi, compilare l’apposito modulo e poi consegnare la stampa ai vigili urbani. Importante è anche continuare a segnalare i furti sul portale, per ampliare “la mappa” dei punti della città di Alessandria dove entrano in azione i ladri di biciclette.

Di seguito trovate intanto l’elenco dei rivenditori di biciclette di Alessandria che hanno sottoscritto l’accordo

Bonelli Roberta Cicli-Abbigliamento Corsa, via Genova 228 Spinetta Marengo

Dottino Giuseppe Fornit. Cicli-Moto, via Giovanni Mazzoni 21 Alessandria

Mania Bike Erredi Bike di Massimo Rava &C sas, Corso Lamarmora 56 Alessandria

Fratelli Scaglione Ricambi Accessori Piaggio, via Luigi Einaudi, 42/44 Alessandria

La Bici di Boccaccioli Mario Riparazione e Vendita Cicli, via Carlo Alberto 64 Alessandria

MaXbike di Ricci Massimo,  via Ulderico Ollearo 7 Castelceriolo

Le Bici 2 di Cammarota Alberto, via Dei Guasco 44 Alessandria

Il Ciclista di Testera Marco, Corso Monferrato 29 Alessandria

L’Accessorio rappresentata da Fabrizio Bassotto, Corso Felice Cavallotti 12 Alessandria

Ciclo Officina “Bike Bar” rappresentata da Ivano Rivera,  Via Vincenzo Bellini, 40/a Alessandria

Ottonelli srl rappresentata da Giuseppe Ottonelli, Spalto Gamondio 43 Alessandria