adv-52

ALESSANDRIA – È partito da Alessandria il progetto “Bike Patrol”, con i primi vigili urbani in bicicletta in tutta Italia. Da circa un mese Mauro Di Gregorio e Alberto Stoppino sono operativi in città, dopo aver superato un corso teorico-pratico. È stato lo stesso agente Di Gregorio a promuovere questo servizio. Le due biciclette, con la pedalata meccanica e del valore complessivo di quasi 4 mila euro, sono dotate di sirena e luci stroboscopiche e sono state donate da Mania Bike.

Un progetto a costo zero per l’amministrazione che ha permesso anche di abbassare le spese della Polizia Municipale per la manutenzione, oltre che ovviamente l’impatto ambientale.

Le due mountain bike sono state utilizzate per la prima volta ad Alessandria lo scorso 12 maggio, in occasione della StrAlessandria. A supporto degli agenti tutto il materiale necessario a operare come una pattuglia in auto: tablet, smartphone, telecamera, oltre a caschi, magliette traspiranti e pantaloni tecnici.

Ad affiancare la Polizia Municipale di Alessandria in questa sperimentazione anche i distretti di Vercelli e Candiolo, con altri quattro agenti.

“Il progetto nasce da un anno e mezzo di ricerca in tutti i comandi della Polizia Municipale di Italia, in 60 capoluoghi di provincia. Con la bicicletta si può fare molto” ha sottolineato lo stesso Mauro Di Gregorio “nel corso sono state insegnate tecniche operative e alcune regole per l’alimentazione oltre a tutte le pratiche per una corretta manutenzione della bicicletta.”

“Con questo nuovo servizio di agenti in bicicletta” ha aggiunto l’assessore regionale alla Polizia Locale del Piemonte, Giovanni Maria Ferrarisla Polizia locale si dota di un importante strumento per garantire una presenza più capillare sul territorio e assicurare maggiore attenzione alla comunità, aumentando quella percezione di sicurezza sempre più richiesta dalla cittadinanza.”

adv-383