AGGIORNAMENTO ORE 14 – La Polizia Stradale di Ovada è ancora impegnata a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che si è verificato questo martedì mattina, intorno alle 7.45, sul viadotto San Pietro dell’A26, in direzione Genova. In base alle prime informazioni raccolte, nel maxi tamponamento tra sei veicoli e un mezzo pesante è rimasto gravemente ferito un uomo di 45 anni a bordo di una delle vetture. Soccorso dai medici del 118, l’uomo (Y.M.) è stato poi portato con l’elisoccorso all’ospedale di Genova. Per permettere al 118 di soccorrere altri due automobilisti rimasti lievemente feriti, e per consentire alla Stradale di effettuare tutti i rilievi, il traffico sul tratto di autostrada è stato temporaneamente limitato a una corsia, con conseguenti code fin da Ovada. Rimossi tutti i mezzi coinvolti nell’incidente, la circolazione intorno alle 11 è poi tornata regolare e scorrevole.

 

AGGIORNAMENTO ORE 10 – Il traffico non è più bloccato ma sono segnalati ancora 5 Km di coda sul tratto dell’A26 a partire da Ovada dove questo martedì mattina si è verificato un grave incidente. Un tamponamento tra 5 autovetture e due mezzi pesanti sul viadotto San Pietro, alle 7.45, in cui è rimasto gravemente ferito un automobilista a bordo di un’auto finita tra i due tir. Soccorso dai medici del 118, l’automobilista è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Genova. Per quanto riguarda la viabilità, al momento sul tratto dell’A26 si viaggia su un’unica corsia per permettere l’intervento della Polizia stradale e dei soccorritori. Autostrade per l’Italia consiglia quindi a chi è diretto verso Genova la Diramazione di Novi Ligure e poi la A7.

adv-733

 

OVADA – Incidente questa mattina verso le 7.45 sulla A26 Genova Voltri-Gravellona Toce tra Masone e il bivio per la A10 Genova-Savona verso Genova. Attualmente il traffico risulta bloccato con 6 chilometri di coda tra Ovada e Masone. Sul posto è arrivato l’elisoccorso per assistere le persone coinvolte nell’incidente.

Dalle prime notizie risulta che cinque auto e due mezzi pesanti si sono tamponati sul viadotto San Pietro. Per chi è diretto verso Genova il consiglio di Autostrade per l’Italia è di utilizzare la diramazione di Novi Ligure e poi la A7. Sul posto sono intervenuti il personale di Autostrade per l’Italia, la Polizia Stradale e i soccorsi sanitari e meccanici.