ROMA – Anche una delegazione di Coldiretti Alessandria e di sindaci della provincia questo mercoledì manifesterà in piazza Montecitorio a Roma per dire “no” al falso Made in Italy che potrebbe arrivare sulle nostre tavole.

La protesta prende le mosse dal trattato europeo sul libero scambio con il Canada (CETA) che, ha sottolineato l’associazione agricola, esplicitamente concede il “via libera” alle imitazioni dei prodotti tipici italiani e spalanca le porte” al frumento tenero, duro e a ingenti quantitativi di carne a dazio zero. Decisa a contrastare il trattato europeo, Coldiretti ha trovato come alleati Cgil, Arci, Adusbef, Movimento Consumatori, Legambiente, Greenpeace, Slow Food International, Federconsumatori, Acli Terra e Fair Watch, anche loro in piazza questo mercoledì nella Capitale.

Il CETA mette a rischio uno degli asset storici della nostra Patria – ha sottolineato il presidente Coldiretti Alessandria Roberto Paravidino – Un rischio che non possiamo né dobbiamo correre”.  Durante la manifestazione sarà divulgato il Dossier Coldiretti sull’impatto del trattato sull’agroalimentare italiano ed esposto per la prima volta il “pacco” con le imitazioni delle specialità nazionali più prestigiose, dai formaggi ai salumi, realizzate in Canada che sarà legittimato a produrre e vendere ai consumatori di tutto il mondo con la ratifica del trattato.

adv-450