Erede della tradizione che ha visto nascere e fiorire in Italia le prime grandi scuole violinistiche, Uto Ughi ha mostrato uno straordinario talento fin dalla prima infanzia: all’età di sette anni si è esibito per la prima volta in pubblico eseguendo la Ciaccona dalla Partita n° 2 di Bach ed alcuni Capricci di Paganini.

Mercoledì 14 marzo al Teatro Alessandrino alle ore 21.00 è un’occasione da non perdere per ascoltare le interpretazioni del Maestro nell’utilizzo dei suoi due celebri strumenti: lo Stradivari Van Houten del 1701 – denominato Kreutzer , perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven aveva dedicato la famosa Sonata e il Guarneri del Gesù Cariplo-Hennel-Rosé del 1744, appartenuto ad Arthur Grumiaux, che possiede un suono caldo dal timbro scuro ed è forse uno dei più bei “Guarneri” esistenti
Sarà accompagnato al pianoforte dal Maestro Alessandro Specchi, pianista di eccellenza internazionale .

Informazioni e prevendite GruppoAnteprima – tel 0131 250600