Riempiamo lo spazio” è un progetto dei “Cani da Compagnia”, la compagnia teatrale di riferimento del Teatro Ambra, che collabora alla realizzazione della stagione “Ambra Brama di Teatro”.  L’intento è formare attori, anche alla prima esperienza, dandogli la possibilità di lavorare su un testo teatrale classico con lo scopo di realizzare una messa in scena e anche ampliare la cerchia di attori che possano condividere la passione per il teatro.

Il corso è rivolto a tutti coloro che intendono avvicinarsi al teatro, con la voglia di mettersi in gioco, vincere le proprie insicurezze, ma  anche divertirsi attraverso una delle arti più antiche  e affascinanti. Sarà diviso in due moduli entrambi di 12 incontri sempre al Teatro Ambra.

Il primo modulo, a cura di Maurizio Pellegrino, partirà il 9 novembre e sarà intitolato “Lo spazio vuoto” – studio teatrale su Riccardo III di W. Shakespeare.

L’idea è quella di promuovere spazi di sperimentazione del linguaggio teatrale al di fuori dei suoi confini classici, e di sprigionare la sua carica espressiva per renderlo accessibile a tutti.

IL LAVORO DELL’ATTORE

 Attraverso gli stimoli che la quotidianità propone si svilupperà  una  sensibilizzazione all’ascolto dell’ambiente che ci circonda finalizzato alla realizzazione di  una propria e autentica interpretazione della verità. Il metodo di lavoro che intendo proporre è quello della schiera e dell’ascolto, dove ascolto non significa udire ma porre attenzione verso l’altro e verso lo spazio che ci circonda con una presenza completa. La parte tecnica prevedrà un training specifico sull’espressione corporea legata non necessariamente a suoni e parole. Il lavoro di espressione verrà sviluppato attraverso improvvisazioni teatrali dalle quali si produrrà una performance finale. I mezzi saranno: training fisico, lavoro sul ritmo, lavoro sull’ascolto e cognizione dello spazio attraverso la schiera, canto e ballo, uso del costume o dell’oggetto come elemento creativo, espressione gestuale attraverso improvvisazioni a tema.

Il secondo Modulo, a cura di Angelo Repetto, partirà a febbraio e sarà intitolato “Amore non è amore”- Studio teatrale su “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare

PERCORSO DIDATTICO

 Testo di capitale importanza nella letteratura teatrale e nella formazione di ogni attore, “ Romeo & Giulietta” è la base di partenza ideale per uno studio che sviluppi le capacità di attingere alle azioni fisiche per costruire una scena

Non servono grandi scene per raccontare una storia in cui il sentimento è tutto… odio e amore sono forze potentissime che dobbiamo essere in grado di poter esprimere in tutta la loro deflagrante forza, in tutta la loro immediatezza di estremi.
Si tratterà di lavoro fisico, di consapevolezza delle energie e delle possibilità espressive del nostro corpo, di completamento della formazione da una parte e dall’altra di analisi delle dinamiche del sentimento e delle nostre capacità di esprimerlo.”

Il lavoro verrà suddiviso in:

  • ACTING SHAKESPEARE (lavoro corporeo): approccio al personaggio da improvvisazioni fisiche, guidate e libere; MOTIVAZIONI.
  • TEXT (lavoro sul testo)   apprendimento delle indicazioni di Shakespeare (pentametro giambico, respiro, punteggiatura) e sviluppo dell’interpretazione in base ad esse.
  • CHARACTER STUDY (Lavoro sul personaggio): individuazione dati certi sul personaggio. Costruzione di un monologo personale, fisico e testuale.
  • PERFORMANCE ( prova aperta ) messa in scena   della sintesi del lavoro svolto durante il corso

 

Info e contatti:

Maurizio:       334 7820835

Angelo:         339 1891582

Paolo:            333 7207840