Pizza - Photo by rawpixel on Unsplash
adv-421

ITALIA – Oggi, 17 gennaio, è il pizza day, la Giornata mondiale della pizza, festeggiata anche il 9 febbraio negli USA durante il National Pizza Day. Sono loro peraltro i più grandi consumatori al mondo del piatto italiano per eccellenza, anche se in America la versione è molto lontana da quella tipicamente italiana.

La pizza rimane comunque uno dei piatti più amati quando si va a mangiare al ristorante come evidenziato dai numeri dell’app numero uno di prenotazione online dei ristoranti, TheFork, che ha analizzato l’andamento delle pizzerie sul suo portale nell’ultimo semestre del 2018.

Nei Paesi in cui è attiva l’applicazione, degli oltre 54.000 ristoranti prenotabili, quasi 12.000 (22%) preparano e servono la pizza.

adv-632

Come da attese la capofila è l’Italia (6.000 ristoranti che servono pizza), seguita da Francia (più di 2.000) e Spagna (oltre 1.500). Il piatto riscuote un grande successo poiché, solo nel periodo considerato, il numero di prenotazioni in questi ristoranti ha rappresentato più del 15% di tutte quelle fatte su TheFork.

Sorprendentemente il Paese dove maggiormente si prenotano ristoranti che servono la pizza è il Brasile (29% delle prenotazioni), seguito dall’Italia (28%) e dalla Svezia, mentre risultano meno prenotazioni in Spagna.

Paesi

adv-872

% prenotazioni in pizzeria

Brasile

29,20%

Italia

27,70%

Svezia

20,30%

Svizzera

16,40%

Belgio

14,60%

Danimarca

13,50%

Francia

9,80%

Portogallo

8,10%

Olanda

7,00%

Spagna

6,80%

 

Secondo i dati forniti da Infocamere e Infoimprese la produzione giornaliera in Italia è di 8 milioni di pizze, e il fatturato annuo del settore è di 15 miliardi di euro per un movimento economico che supera complessivamente i 30 miliardi.

Photo by rawpixel on Unsplash