Autore Redazione
venerdì
22 Maggio 2015
10:59
Condividi
Cronaca - Alessandria

Il saluto, commosso, del Questore Della Cioppa: “La provincia e la Polizia di Alessandria mi resteranno dentro” [FOTO]

Il saluto, commosso, del Questore Della Cioppa: “La provincia e la Polizia di Alessandria mi resteranno dentro” [FOTO]

ALESSANDRIA – “In bocca al lupo e buon vento.” Questo il saluto di una commossa Romilda Tafuri, prefetto di Alessandria al questore Mario Della Cioppa, in procinto di trasferirsi ad Ascoli Piceno. L’arrivederci alla massima carica della Polizia di Alessandria ha caratterizzato questo venerdì mattina la cerimonia per il 163° anniversario della fondazione, organizzata alla Scuola Allievi Agenti Cardile. Per ben due volte, inoltre, lo stesso Questore Della Cioppa ha interrotto il suo discorso, sopraffatto dall’emozione nel salutare i 771 funzionari, ispettori, sovrintendenti e agenti. “E meno male che dicono che sono un freddo” ha sdrammatizzato lo stesso Della Cioppa con un sorriso “ho fatto di tutto per non emozionarmi, non ce l’ho fatta. Qui ho svolto il mio servizio come fossi stato alessandrino da sempre.” “Abbiamo lavorato insieme per il bene del nostro territorio” le parole di Romilda Tafuri, pronta a infrangere per una volta il protocollo e intervenire a sorpresa sul palco “la sua presenza, signor Questore, ha lasciato un segno. La ricorderemo sempre per la sua grande capacità organizzativa.”

Al posto di Mario Della Cioppa arriverà da Milano il dottor Andrea Valentino. “Con lui vi troverete bene” ha detto Della Cioppa “E’ un dirigente di altissimo livello con una grandissima esperienza sulle spalle.”

Nel suo discorso, inoltre, Della Cioppa ha tracciato un bilancio dell’ultimo anno: “In materia di sicurezza non si è rilevato un innalzamento del livello di criminalità in provincia. Abbiamo individuato le zone più sensibili della città di Alessandria e delle frazioni, agendo con interventi specifici, quasi chirurgici.”

Durante la cerimonia sono stati anche conferiti i premi agli agenti più meritevoli, protagonisti di particolari operazioni e interventi sul territorio provinciale e non solo.

– Promozione per merito straordinario all’assistente capo Giuliano Marra, all’assistente Pietro Luca Vitale e agli agenti scelti Alessandro d’Aponte, e Raffaele Viscardi con la seguente motivazione: “evidenziando altissima professionalita’, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo, intervenivano, unitamente ad altro personale, a seguito della segnalazione di un uomo che, armato di una pistola sottratta a una guardia giurata, attentava alla vita di passanti; nella circostanza gli operatori, nel tentativo di far desistere il folle, venivano fatto oggetto di colpi d’arma da fuoco esplosi dall’uomo che, in un momento propizio, veniva bloccato, disarmato e tratto in arresto. Chiaro esempio di eccezionale dedizione e coraggio. Alessandria, 16 giugno 2013. Nell’ambito della stessa operazione e’ stata altresi’ concessa una lode all’assistente Luca Cossu.

– Promozione per merito straordinario all’assistente capo Antonio Pastore e all’assistente Giovanni Rondinone con la seguente motivazione: “ evidenziando altissima professionalita’, generoso altruismo e sprezzo del pericolo, intervenivano, unitamente ad altro personale, in soccorso di due donne cadute in un fiume; nella circostanza, individuate le malcapitate in grave difficolta’ a causa della turbolenza delle acque, si immergevano e riuscivano a trarle in salvo. Chiaro esempio di eccezionale dedizione e coraggio. Alessandria, 25 settembre 2013”.

– Encomio solenne all’agente scelto Pietro Paradiso con la seguente motivazione: “evidenziando elevate capacita’ professionali, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo, espletava una complessa operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di una persona responsabile di tentato omicidio, violenza, minaccia e resistenza a p.u. Cuneo, 26 gennaio 2013”

– Encomio solenne all’assistente Giovanni Rondinone con la seguente motivazione: “evidenziando elevate capacita’ professionali, non comune determinazione operativa e generoso altruismo, espletava un complesso intervento di soccorso in favore di una donna che manifestava intenti suicidi in ambito ferroviario. Alessandria, 6 agosto 2013”

– Encomio all’ispettore Roberto Giannini e nell’ambito della stessa operazione e’ stata altresi’ concessa una lode al sovrintendente capo massimo villanova e all’assistente capo Giovanni Fossati con la seguente motivazione: “evidenziando notevole determinazione operativa e spiccato intuito investigativo espletavano un’operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l’identificazione di una persona responsabile di sottrazione di minore aggravata, induzione alla prostituzione ed altro. Alessandria, 12 ottobre 2012”

– Encomio al vice questore aggiunto dott. Domenico Lopane, al sostituto commissario Gandolfo Russo, all’ispettore capo Gianluca D’Agostino, all’assistente capo Andrea Coppa e all’assistente capo Salvatore Nappi con la seguente motivazione: “evidenziando capacita’ professionali ed acume investigativo, espletavano una complessa operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con la cattura di un latitante, ricercato per narcotraffico internazionale. Colombia, 24 aprile 2013”

– Encomio al sostituto commissario Orazio Tedesco e nell’ambito della stessa operazione e’ stata altresi’ concessa una lode agli assistenti capo Gianfranco Gissi e Giacomo Guasta con la seguente motivazione: “ evidenziando capacita’ professionali ed acume investigativo, in una complessa indagine di polizia giudiziaria che consentiva di disarticoalre una organizzazione criminale dedita al calcio scommesse su scala mondiale. Cremona, 17 dicembre 2013”

– Lode all’assistente capo Andrea Calarese con la seguente motivazione: “ per l’impegno profuso nell’espletare un servizio di ordine pubblico caratterizzato da cruenti scontri con numerosissimi extracomunitari ospiti del locale centro di accoglienza che avevano dato vita ad una violentissima rivolta, molti dei quali venivano poi tratti in arresto per violenza, resistenza e lesioni a p.u., danneggiamento aggravato, attentato alla sicurezza dei trasporti e per altri gravi reati. Isola di capo rizzuto (kr), 22 luglio 2011”

– Lode all’ispettore Roberto Giannini con la seguente motivazione: “ per il lodevole impegno profuso in un’operazione di p.g. che consentiva il rintraccio di una minorenne marocchina che, da tre mesi, si era allontanata dalla propria abitazione, a causa di dissidi familiari. Alessandria, 30 ottobre 2012”

– Lode ai vice questori aggiunti Athos Vecchi e Domenico Lopane, al sostituto commissario Angelo Mello e al sovrintendente Cristiano Coden con la seguente motivazione: “per l’impegno profuso in un’indagine di polizia giudiziaria che consentiva l’arresto di uno dei responsabili del sequestro, con finalita’ estorsiva, ai danni del figlio di un noto professionista, liberato a San Pietroburgo (russia).Torino, 20 marzo 2013 “.

Condividi
Vedi anche