Autore Redazione
venerdì
3 Settembre 2021
05:38
Condividi
Cronaca - Casale Monferrato

Strategia Verde per il Monferrato: sabato il convegno a Casale

Strategia Verde per il Monferrato: sabato il convegno a Casale

CASALE MONFERRATO – “È oltre il generico: “più verde pubblico”, è proprio puntare a rendere il verde parte integrante e qualificante della città, motore di rinnovamento profondo e strategico. Da qui il nome “Strategia Verde per il Monferrato“, il progetto che dà il titolo all’incontro pubblico che si terrà sabato 4 settembre al Salone del Mutuo Soccorso di Casale. L’iniziativa è organizzata da CasaleBeneComune e da VerdeQuadro, vedrà la presenza di esperti del mondo dell’agronomia, della mobilità e dell’urbanistica, a significare proprio la necessità e la possibilità di comprendere in una unica e innovativa visione lo sviluppo urbano. “Non è infatti più tempo di lavori pubblici estemporanei e indifferenti alle enormi carenze delle politiche ambientali, perché, lo sviluppo economico e urbano come lo abbiamo sperimentato fino ad oggi ha dimostrato la propria irrimediabile vacuità. Ciò che sembra difficile e superfluo, un parco, un treno, una strada pedonale, uno scambio intermodale, è al contrario possibile e determinante per il presente e per il futuro”.

“Non cementificazione ad oltranza dunque, non colate di asfalto a ripulire momentaneamente angoli di città, ma azioni nuove e durature. L’idea di base della Strategia Verde è quella di realizzare un anello verde intorno e attraverso Casale Monferrato; per farlo occorre ripensare la mobilità tutta e la funzionalità dei principali spazi cittadini: Piazza Castello dedicata alla socialità attraverso mercati, mostre ed eventi, a Piazza Venezia punto intermodale automobilistico e ciclistico e punto di contatto con la ciclovia VenTo, Venezia-Torino: potenzialità turistica ampiamente sottoutilizzata; la stazione ferroviaria nuovamente attiva e punto di partenza e arrivo irrinunciabile. Progetti pianificabili e realizzabili che – auspicano gli organizzatori – dovrebbero essere discussi e condivisi con la cittadinanza e l’amministrazione. Da qui l’invito a partecipare all’iniziativa, prenotandosi telefonicamente o via email in quanto i posti sono limitati per rispetto delle normative anti – Covid”.

In basso i contatti

Condividi
Vedi anche