Autore Redazione
giovedì
21 Ottobre 2021
13:00
Condividi
Cronaca - Alessandria

Il Quartieruzzi torna alla vita con la concessione per nove anni alla Spinettese

Il Quartieruzzi torna alla vita con la concessione per nove anni alla Spinettese

SPINETTA MARENGO – L’Impianto Sportivo Comunale Quartieruzzi di Spinetta Marengo è pronto a tornare alla vita. Questo grazie all’affidamento in concessione novennale, sino quindi al 19 ottobre 2030, all’U.S.D. Spinettese 2013. L’impianto sportivo, in disuso da diverso tempo, è inserito nel Progetto Marengo Hub da Periferia a Comunità – Innovare luoghi pubblici da includere e connettere cittadini e bisogni.

Il progetto permetterà la completa rigenerazione e riqualificazione dell’intero complesso. Pertanto, qualora nel corso della durata della Concessione si verificassero le condizioni per procedere ai lavori di ristrutturazione, l’impianto verrà ripreso in consegna dal Comune, per il tempo necessario alla realizzazione di tali lavori, per poi essere riconsegnato al concessionario U.S.D. Spinettese 2013 per il proseguimento della gestione nel periodo residuo. Intanto la U.S.D. Spinettese 2013 ha presentato una proposta di riqualificazione prevedendo la realizzazione di alcuni interventi come il rifacimento del campo da calcio a 11 e la realizzazione di due campi da Padel coperti e riscaldati, oltre ad alcune altre migliorie generali dell’impianto.

In qualità di Assessore allo Sport, voglio comunicare che ieri è stato effettuata la consegna all’U.S.D. Spinettese 2013 di tutto l’Impianto Sportivo di Spinetta M.go denominato ‘Quartieruzzi’. Per la riqualificazione di questo centro oltre al Progetto Comunale ‘Marengo Hub’, più soggetti, insieme alla Società Sportiva, come i commercianti del sobborgo e ad alcuni volontari, si stanno adoperando affinchè l’Impianto ritorni ad essere un’eccellenza sul nostro territorio. Con l’avvio della concessione la struttura riprenderà vita e darà la possibilità a tantissimi giovani di effettuare dello sport. La riqualificazione del ‘Quartieruzzi’ è un segnale positivo non solo per Spinetta ma anche per tutta la Città“, spiega l’assessore allo sport Piervittorio Ciccaglioni che, insieme all’assessore al Patrimonio, Giovanni Barosini, ha seguito la vicenda.

Condividi
Vedi anche