Autore Redazione
giovedì
21 Aprile 2022
00:05
Condividi
Cronaca - Alessandria

Il santo del giorno del 21 aprile è San Anselmo d’Aosta

Il santo del giorno del 21 aprile è San Anselmo d’Aosta

RADIOGOLD – Il santo del giorno del 21 aprile è San Anselmo, detto in Italia d’Aosta dalla città in cui nacque intorno al 1033. Dopo gli anni della giovinezza si recò in un monastero in Normandia, nell’abbazia benedettina di Notre-Dame du Bec. San Anselmo divenne subito uno dei migliori allievi e nel 1087 fu eletto abate, mostrando grande saggezza di governo e una insospettata capacità amministrativa.

Si trasferì in Inghilterra dove lo aspettava un periodo difficile pieno di contrasti con il sovrano che culminarono in due esili. Per le sue capacità speculative, la profondità e la vastità della sua cultura Anselmo fu uno dei maggiori teologi cristiani. Quando nel 1079 divenne abate di Le Bec, aveva già scritto due delle sue opere più celebri, il Monologion e il Proslogion. Nel periodo in cui resse la sese di Canterbury, Anselmo scrisse una serie di altre opere, nelle quali sviluppava un programma teleologico che poneva sempre al centro Dio nella sua vita trinitaria e l’uomo nella sua esistenza specifica, che è quella della libertà alla ricerca dell’ordine stabilito da Dio.

La spiritualità di Anselmo, presente in tutte le sue opere teologiche, appare in modo particolarmente evidente nelle Orazioni, monologhi con Dio, la Vergine e i Santi, e nelle Meditazioni, riflessioni sulla condizione dell’uomo, nelle quali Anselmo recupera ampiamente il linguaggio di Dio inteso come amore. San Anselmo fu canonizzato nel 1170 da papa Alessandro III, su iniziativa di Tommaso Beckett. Fu poi proclamato dottore della chiesa nel 1720 da papa Clemente IX.

Condividi
Vedi anche