Autore Redazione
mercoledì
25 Maggio 2016
08:06
Condividi
Cronaca - Alessandria

Arrestati coniugi alessandrini per il fallimento di una società edile

Arrestati coniugi alessandrini per il fallimento di una società edile

ALESSANDRIA – La Guardia di Finanza di Alessandria martedì ha arrestato due coniugi di 59 e 57 anni residenti nel capoluogo per il fallimento di una società edile con sede a Cuneo. Le accurate indagini svolte dalle Fiamme Gialle alessandrine, coordinate dal Sostituto Procuratore di Cuneo Chiara Canepa, hanno preso le mosse proprio dalla dichiarazione di fallimento della ditta. La coppia aveva infatti gestito la società, formalmente intestata alla madre ottantenne di uno degli arrestati, portandola prima al dissesto e poi al fallimento. Un crack, secondo i finanzieri, frutto dell’appropriazione indebita di oltre 400 mila euro dalle casse aziendali e di una notevole quantità di macchinari e attrezzature. Arrivati ormai a un passo dal fallimento, marito e moglie avrebbero poi favorito alcuni creditori, pagandoli in via preferenziale rispetto ad altri, rimasti insoluti. Per nascondere la fallimentare gestione dell’azienda i due avevano poi  occultato la contabilità amministrativa e fiscale dell’azienda per impedire la ricostruzione del giro d’affari e del patrimonio. Una tattica che non ha tuttavia funzionato. Arrestati,  marito e moglie sono stati posti ai domiciliari.

Condividi
Vedi anche