Autore Redazione
sabato
11 Febbraio 2017
05:00
Condividi
Eventi - Valenza

“Sabato pomeriggio in famiglia a teatro” chiude il sipario con “Sconcertino”

Lo spettacolo musicale dedicato ai bambini dai 3 anni in su, vedrà in scena un improbabile direttore d'orchestra costretto a preparare un concerto coinvolgendo, come fossero musicisti, gli stessi spettatori
“Sabato pomeriggio in famiglia a teatro” chiude il sipario con “Sconcertino”

VALENZA – Si chiude al Teatro Sociale di Valenza “Sabato pomeriggio in famiglia a teatro”, la rassegna teatrale dedicata ad un pubblico di adulti e più piccoli.

Sabato 11 febbraio a partire dalle 16.30 protagonista sul palcoscenico del teatro della città orafa sarà la compagnia Stilema Teatro con lo spettacolo musicale “Sconcertino – quando i suoni diventano musica”.  Una messa in scena di Silvano Antonelli e Alessandro Padovani che propone di raccontare il fascino della musica e indagare l’universo dei suoni, attraverso un coinvolgimento diretto degli spettatori. Non sotto forma di lezione ma di esperienza attiva.

In scena troviamo un attore, Silvano Antonelli, e due musicisti, Alessandro Padovani  al violino e Simone Bosco alla batteria ed effetti sonori.  In “Sconcertino” un improbabile direttore d’orchestra è costretto, per un imprevisto, a dover preparare un concerto coinvolgendo, come fossero musicisti, gli stessi spettatori.

Nello svolgersi dell’azione scenica verranno affrontati gli aspetti caratterizzanti di un “certo” modo di concepire l’esperienza musicale: il movimento, il ritmo e la sua espressione parlata e cantilenata, i giochi di contrasti, l’improvvisazione, la creatività, l’invenzione. Passando attraverso la sonorità si giunge alla parola detta e da qui alla musica suonata dal vivo, in un percorso di costruzione e scoperta, per lo spettatore adulto e per quello bambino, del proprio mondo sonoro.

Il percorso di allestimento di “Sconcertino” nasce dall’incontro tra Alessandro Padovani, violinista e ricercatore nel campo della didattica musicale, Silvano Antonelli, attore di teatro ragazzi, e Simone Bosco, musica elettronica e percussionista, che ne ha curato l’elaborazione sonora.

Così segnala la produzione in merito allo spettacolo: “Lo sconcerto della musica della vita. I suoni che ci sono familiari e i boati che irrompono improvvisamente fra testa e cuore sconvolgendo il concerto musicale e armonico che ci eravamo costruiti e protetti con cura. Passiamo la vita ad andare a tempo, veloci, al passo con il resto del mondo, tenendo il ritmo che gli altri ci impongono. Sconcertante. Così come la meraviglia del ritmo delle cose che amiamo: il rumore della caffettiera di mamma la domenica a pranzo, la risata di papà al telefono, il suono delle ciabatte di mio fratello che scende le scale. Il silenzio di mio marito mentre mi guarda negli occhi. Questa è musica. È il concerto della vita, quello che a me sconcerta sempre, perché mi sorprende ogni volta come se fosse la prima. Sconcertante a cosa mi ha fatto pensare lo “sconcertino“.

Biglietti: euro 7 (merenda compresa); dal quarto componente della stessa famiglia, 3 euro.

Info:

Teatro Sociale di Valenza, apertura da martedì a venerdì dalle 16 alle 19, sabato dalle 10 alle 13

Tel. 0131 942276

Condividi
Vedi anche