Iscrizioni in calo nei nidi comunali di Alessandria. L’amministrazione riapre le iscrizioni

A meno di un mese dall’avvio dell’anno scolastico, l’assessore al sistema educativo del Comune di Alessandria, Maria Teresa Gotta, ha tracciato un bilancio di queste prime settimane di scuola ‘per i più piccoli’. Razionalizzare le spese “è stato un lavoro impegnativo e faticoso” ha spiegato, ma primi risultati sarebbero “soddisfacenti“. Cinquecento i bambini che stanno regolarmente frequentando le scuole dell’infanzia comunali. Una quarantina, invece, i bimbi rimasti in lista d’attesa. L’offerta in questo caso, non è riuscita a soddisfare le richieste di tutte le famiglie alessandrine e per questo l’amministrazione si sta attivando per creare una rete con le strutture private così da trovare una soluzione per tutti i bambini. In calo invece, le iscrizioni ai nidi del Comune di Alessandria. Gli iscritti sono infatti 204 su un totale di circa 260 posti. Per garantire una maggiore copertura dei posti, l’amministrazione ha quindi deciso di riaprire le iscrizioni. Parlando di nidi, l’assessore Gotta ha voluto ricordare anche i recenti sopralluoghi fatti nelle strutture comunali per verificare la qualità del servizio mensa. Il passaggio ad Aristor, nelle passate settimane, aveva scatenato le polemiche e, soprattutto, le proteste delle cuoche dell’azienda speciale Costruire Insieme, rimaste a casa dalla scadenza dei contratti. “Purtroppo la legge sul dissesto non ci ha lasciato alternative – ha spiegato l’assessore – L’amministrazione non può assumere personale, neanche con contratti a tempo determinato. Le polemiche e le proteste mi hanno rammaricata, ma devo dire che il nuovo servizio mensa è stato ben accolto dalle famiglie che si sono dette soddisfatte della qualità dei cibi serviti. I servizi sono stati predisposti in base alle necessità delle scuole coinvolte sia per le tempistiche del periodo di apertura che per gli orari di ogni singola scuola”.

Sparita, quest’anno, ha aggiunto l’assessore, la consueta coda all’Ufficio relazioni con il pubblico per le iscrizioni al servizio mensa. “La possibilità di iscriversi direttamente on-line per chi era già accreditato ha notevolmente ridotto i tempi e la fila. L’Ufficio Relazioni con il Pubblico, inoltre, ha garantito per due giorni la settimana l’orario continuato dalle  8.30 alle 18.30, mentre nelle altre giornate la chiusura è stata posticipata alle 13.30 per favorire gli utenti nella pausa pranzo. La disponibilità e flessibilità del personale ha permesso di  recepire velocemente le domande degli utenti e smaltire le interminabili code“.

Anche il Diritto allo Studio ha cambiato le modalità di presentazione delle istanze e, in collaborazione con la Regione Piemonte, sono stati attivati anche all’URP del Comune di Alessandria gli sportelli per sostenere ed accompagnare i cittadini nel processo di informatizzazione del servizio.  Da quest’anno, infatti, il codice pin per avere l’accesso alla presentazione delle domande, viene fornito solo su richiesta on-line.

In conclusione l’assessore Gotta ha quindi ricordato la scadenza del prossimo 21 ottobre per presentare le domande per i bonus nidi. I genitori dei bimbi che hanno frequentato il nido dal 7 gennaio al 4 luglio 2013, con ISEE fino a 30.000€, e ovviamente in regola con i pagamenti, potranno infatti ottenere un rimborso fino al 15% di quanto versato.