Comune di Alessandria e Cassa edile alleati per la sicurezza nei cantieri
adv-579

Il Comune di Alessandria e la Cassa Edile della Provincia di Alessandria hanno stretto un accordo di cooperazione per una più efficace azione di promozione della sicurezza nei cantieri edili. L’Assessore all’Urbanistica, Ing. Marcello Ferralasco, e il Presidente della Cassa Edile, Ing. Roberto Mutti, mercoledì, hanno sottoscritto un protocollo di intesa per l’effettuazione delle verifiche di regolarità contributiva delle imprese esecutrici di opere edili comunicate al Comune.

La normativa vigente in tema di sicurezza nei cantieri prevede che i Comuni accertino la regolarità contributiva delle imprese mediante l’acquisizione del Documento Unico di Regolarità Contributiva, meglio conosciuto come DURC. Tale documento attesta la posizione delle ditte in ordine al corretto pagamento dei contributi agli Enti di Previdenza ed Assistenza INPS, INAIL e Cassa Edile. L’eventuale accertamento di una posizione non regolare comporta l’immediata sospensione del titolo abilitativo dell’intervento edilizio.

Considerato che molte attività edilizie “minori”, in specie quelle di manutenzione o modesta ristrutturazione, possono essere iniziate contestualmente alla comunicazione delle medesime al Comune, risulta di particolare importanza della tempestività dell’accertamento.

Proprio per garantire l’efficacia delle verifiche,la Cassa Edilesi è resa disponibile ad effettuare i necessari accertamenti entro 24 ore dalla Comunicazione da parte del Comune dell’elenco delle pratiche recepite nella giornata.

adv-591

L’importanza di un tale accertamento è assai rilevante per migliorare la qualità e sicurezza dei cantieri. Le imprese “regolari” garantiscono infatti standard più elevati di organizzazione, correttezza, sicurezza. Anche i committenti delle opere sono in tal caso meglio tutelati, considerato che la legge prevede importanti sanzioni a carico di coloro che affidano lavori a soggetti non in possesso dei requisiti minimi di competenza e sicurezza.

“L’accordo con il Comune capoluogo provinciale è un segnale importante di attenzione al tema della sicurezza – ha commentato il Presidente di Cassa Edile Ing. Mutti – e siamo fiduciosi che possa essere di esempio e traino per analoghe intese con altri Comuni importanti”.

In sintonia anche l’Assessore Ing. Ferralasco, secondo il quale “la sicurezza nei cantieri edili è un problema sempre aperto e questo accordo consente al Comune di Alessandria di svolgere in maniera più efficace e rispettosa della legge il proprio compito di accertamento”.

Entro la fine dell’anno si prevede una prima occasione di verifica dell’esito della fase di avvio operativo dell’accordo.