adv-565

Si è svolto questo martedì mattina in Comune ad Alessandria un incontro finalizzato a trovare una soluzione per riuscire a sistemare il tetto del capannone di Spinetta, di proprietà dell’azienda Comital, dove ha attualmente sede la ditta Lamp-Ariflex. Il tetto, su cui è installato un impianto fotovoltaico di proprietà della ditta Sorgenia, è infatti danneggiato in circa 90 punti e le perdite dal soffitto stanno arrecando danni alla produzione industriale interna. Criticità, hanno aggiunto da Palazzo Rosso, che rischiano di mettere in discussione la creazione di 30 nuovi posti di lavoro, annunciata dalla ditta Lamp-Ariflex. “Una opportunità che la città non può permettersi di perdere” ha sottolineato il sindaco di Alessandria, Rita Rossa, che questo martedì mattina ha quindi convocato i delegati sindacali di Fim, Fiom e Uilm e le rappresentanze imprenditoriali delle aziende Comital e Lamp-Ariflex. Invitati a partecipare all’incontro a Palazzo Rosso anche i rappresentanti della ditta Sorgenia del gruppo Enel, che non si sono però presentati alla riunione. L’amministrazione, determinata a “difendere i posti di lavoro e gli interessi delle aziende” si è impegnata a convocare entro dieci giorni un incontro tecnico-operativo con tutte le ditte interessate, per definire in maniera certa le tempistiche per il ripristino del tetto. Qualora non fosse possibile riparare la struttura, ha concluso il sindaco Rossa, l’amministrazione, di concerto con tutti i soggetti interessati, valuterà la possibilità di trovare una sede alternativa per l’azienda, sempre in zona D5/D6 “stanti i tempi necessari per la richiesta delle autorizzazioni provinciali e comunali necessarie per l’attivazione”.