adv-265

La nomina di Giancarlo Cattaneo come vicesindaco del Comune di Alessandria, e il conseguente ingresso di Simone Annaratone in consiglio, giovedì pomeriggio, ha portato nel capoluogo il segretario nazionale dell’Italia dei Valori, Ignazio Messina. In sala Giunta, affiancato anche dal vice segretario regionale e membro del consiglio nazionale dell’Idv, Vincenzo Demarte, Messina ha descritto Alessandria come “la città che vive la sintesi dell’Idv” un partito, ha spiegato, “caratterizzato oggi da esperienza e rinnovamento“. Con Giancarlo Cattaneo, “chiamato a ricoprire la seconda carica più importante all’interno di una amministrazione“, l’Italia dei Valori, ha aggiunto il segretario nazionale, “è tornata ad assumere responsabilità di governo, determinata a lasciare il segno” e a lavorare “con serietà per rispondere alle esigenze dei cittadini“. Simone Annaratone, “il più giovane consigliere comunale di un capoluogo di provincia” ha sottolineato Messina, è invece l’emblema del percorso di rinascita dell’Idv. Una strada iniziata con l’uscita dal Parlamento dello scorso anno. “Una battuta d’arresto” ha ammesso il neo segretario provinciale, Franco Gabriele, che ha però dato il via a una nuova stagione di impegno politico. L’Idv, ha spiegato Gabriele, si è riorganizzato, dotandosi di un nuovo simbolo “de-personalizzato” , di una nuova struttura e di un rinnovato statuto “ricostruito a partire dalla base“. “O si riparte dai territori o non si riparte” ha quindi sottolineato Ignazio Messina, anticipando alcuni dei prossimi progetti dell’Idv per tornare a essere parte di “un centro-sinistra che governi davvero il Paese nell’interesse dei cittadini“.