Comune di Novi: Cgil e Uil contro ‘la riduzione delle spese sulla pelle dei lavoratori’

Si è tenuto questo martedì il tavolo tra l’amministrazione comunale di Novi Ligure e i delegati sindacali di Fp Cgil e Uil Fpl, a seguito della richiesta di incontro separato inoltrata dalle due sigle sindacali. Durante l’incontro, hanno spiegato Alvaro Venturino per la Cgil e Paola Bisio per la Uil, l’amministrazione novese ha comunicato che l’importo dei progetti per l’anno 2013 è di circa la metà rispetto al 2012.
Date le premesse – hanno quindi chiosato Fp Cgil e Uil Fpl – non sono nelle condizioni di firmare alcun accordo al ribasso e rimandano ogni decisione all’assemblea dei lavoratori che si terrà lunedì 9 dicembre dalle 11 alle 12.30”.

adv-325

La Fp Cgil e la Uil Fpl “ribadiscono le loro posizioni di netta opposizione nei confronti delle scelte di un’amministrazione ostinata a perseguire i propri obiettivi di riduzione dei costi del personale dei livelli più bassi, operazione che costerà ai dipendenti una perdita di circa 450€ pro-capite”.

Questa politica – hanno quindi concluso le due sigle – premia solo i Dirigenti o le Posizioni Organizzative perché utili e strumentali al raggiungimento dei loro obiettivi e che, contemporaneamente, denigra l’operato ed il comportamento di tutti gli altri dipendenti, è per noi inaccettabile e da contrastare con ogni mezzo nel pieno rispetto del mandato dell’assemblea del personale in data 5 novembre” .

adv-811