Sondaggio del Sole 24ore: Rita Rossa e’ ultima. Il sindaco: ‘l’obiettivo e’ il risanamento, a costo di non ricandidarmi’

AGGIORNAMENTO ORE 12.30: ai numeri impietosi registrati dal sondaggio Ipr Marketing per il Sole 24 ore il sindaco Rita Rossa non si è sottratta e, ai microfoni di Radio Gold News, ha commentato così l’ultimo posto in classifica: “questo è un crollo di consensi innegabile, non mi nascondo. Occorre migliorare, peggio di così non può andare. Non è un caso che ultimo con me c’è anche il sindaco di Taranto, altro comune in dissesto. Sapevo che la posta in gioco sarebbe stata questa. L’obiettivo è arrivare al risanamento, la vera opportunità per questa città, anche a costo di mettere in gioco la mia ricandidatura.” E a proposito di risanamento il primo cittadino di Alessandria ha ricordato quanto fatto dalla sua amministrazione per uscire dalle sabbie mobili, non risparmiando una frecciatina al governo centrale che non ha aiutato la città: “contabilmente abbiamo accorciato un divario devastante, l’ultimo bilancio consuntivo che aveva le procedure regolari chiudeva a meno 46 milioni di euro. In un anno e mezzo abbiamo effettuato un risanamento di 40 milioni. E non abbiamo ricevuto aiuti, ce la stiamo facendo da soli. Per Roma c’è stato un decreto con 400 milioni di euro. La mia battaglia, però, non si ferma anche se il risultato del sondaggio è negativo. Detto questo ho visto che c’è in generale un crollo dei consensi riferiti ai rappresentanti di altre città in condizione diversa. A livello nazionale poi, questo fluttuare delle tassazioni non aiuta, cambiano i nomi delle tasse e i sindaci devono essere gabellieri dello Stato. Ora però è finita ad Alessandria l’emergenza del bilancio, il pareggio lo abbiamo raggiunto, ora si parte con la fase 2 che sarà diversa, con più coraggio.”

adv-306

NOTIZIA: I consensi per i politici locali sono sempre più in calo. Lo dice il sondaggio Ipr Marketing del Sole 24 Ore, che, come ogni anno, stila la classifica dei politici più e meno apprezzati. Per Alessandria il dato emerso è poco lusinghiero. Il sindaco, Rita Rossa, ha infatti, ottenuto l’ultimo posto. Il primo cittadino deve dividere il 101esimo piazzamento con il collega di Taranto, Stefano Ippazio. Oggi, spiega il Sole 24 Ore, Rita Rossa avrebbe il 40%, il 27,97% in meno rispetto al giorno delle elezioni. In virtù di questo risultato il sindaco di Alessandria ha quindi perso sette posti rispetto al sondaggio del 2012. Al vertice di questa classifica si piazza Alessandro Cattaneo, del centrodestra e sindaco di Pavia, seguito dal primo cittadino di Bari (centrosinistra), Michele Emiliano e da Vincenzo De Luca (centrosinistra) di Salerno.
Per ogni città il sondaggio ha interpellato 800 elettori. La domanda è stata unica per tutti: “se si fosse votato il giorno dell’intervista il consenso sarebbe stato a favore o contro?”. Complessivamente il risultato ha evidenziato il malcontento nei confronti della politica da parte dei cittadini visto che due sindaci su tre hanno registrato una flessione. Un dato che peggiora ancora nel giudizio attribuito ai Governatori: il 76% dei Presidenti di Regione ha perso consensi.
In questo caso il piemontese Roberto Cota ha ottenuto il 13esimo posto (su 17) con una percentuale del 40% di consensi contro il 47,3% conseguito il giorno delle elezioni. Al primo posto si è piazzato invece Enrico Rossi della Toscana, seguito da Luca Zaia del Veneto e Stefano Caldoro della Campania.

adv-538