università
adv-284

ALESSANDRIA – Proprio nel giorno dell’inaugurazione dell’anno accademico il centro sinistra e Città Futura hanno rilanciato la richiesta di un tavolo permanente dedicato a un progetto di sviluppo sul rapporto tra Alessandria e l’Università del Piemonte Orientale, un forum che coinvolga anche la sede alessandrina del Politecnico, oltre che le associazioni di categoria e i portatori di interesse. Le due forze di minoranza, Partito Democratico e Lista Insieme per Rita Rossa, hanno infatti sottoscritto con Città Futura un documento comune che rilancia, tra i tanti aspetti, anche il tema dell’edilizia universitaria.

“Non si capisce che cosa si voglia fare” ha sottolineato Giorgio Abonante, consigliere Partito Democratico “se valorizzare l’ex Caserma dei Carabinieri in via Cavour oppure un investimento su un bene privato. Ora però non possiamo più perdere tempo. Occorre ripensare all’Università in rapporto con le vocazioni prettamente alessandrine. E poi c’è la necessità di una nuova sede per Infermieristica. Non è più possibile vedere così tanti studenti in quelle piccole stanze ricavate vicino all’ospedale”. 

“Rispetto a Novara e Vercelli Alessandria è rimasta indietro dal punto di vista delle infrastrutture” ha rilanciato Renzo Penna, presidente di Città Futura “questo aspetto va recuperato. Alessandria è stata trascurata sul fronte investimenti e sui servizi agli studenti. Proprio l’Università rappresenta un asse fondamentale per ricominciare dopo il declino degli ultimi anni. Ex Caserma dei Carabinieri? Addirittura risale al 1998 il decreto ministeriale che concedeva, dalla Provincia all’Upo, in comodato d’uso l’area vicino a Palazzo Borsalino, su stimolo dello stesso dipartimento di Giurisprudenza. A nostro avviso potrebbe ospitare la biblioteca e i nuovi uffici amministrativi. Di recente abbiamo fatto un sopralluogo per verificare le condizioni di queste tre palazzine ma sembravano in buono stato. Lo stesso attuale Rettore Gian Carlo Avanzi, quando era candidato, aveva presentato la ex Caserma Carabinieri tra le soluzioni possibili”.

Anche nel prossimo futuro la situazione non sembrerebbe cambiare visto che, secondo le forze di centro sinistra, il budget previsionale dell’offerta “residenziale, strutturale e delle attività ricreative” degli anni 2019-’20 e ’21 dell’Università risulta penalizzante per i dipartimenti alessandrini.

Tra le eccellenze di Alessandria c’è anche il Centro Riabilitativo “Borsalino”: “Occorrerebbe sviluppare in sinergia con quella struttura un master dedicato alla figura dell’ergoterapista” ha sottolineato Paolo Berta, capogruppo del Partito Democratico.

adv-474