greta torino
adv-141

TORINO – Una miriade di persone oggi ha accolto a Torino Greta Thunberg, la giovane svedese simbolo mondiale della lotta per il clima. Tra i tanti ragazzi e ragazzi presenti in piazza Castello c’era anche una decina di giovani alessandrini di Fridays For Future Alessandria, arrivati nel capoluogo per non farsi sfuggire un’occasione unica.

“Una bella esperienza” ha raccontato a Radio Gold Anita Giudice “è stata una manifestazione molto ben organizzata nonostante Greta avesse annunciato il suo arrivo solo pochi giorni fa. C’erano persone di ogni età, anche adulti, non solo giovani. Prima del suo arrivo si è parlato di diversi argomenti, come ad esempio l’inquinamento fossile, e abbiamo osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’emergenza climatica. Insomma, è stato un bel momento collettivo”.

“Cosa ha detto? Come sempre le sue parole sono state molto potenti. Ha scosso le nostre menti. Mi hanno in particolare colpito i suoi ringraziamenti a una delle piazze più numerose di Europa e al fatto che noi italiani siamo stati tra i primi nel mondo ad organizzare i comitati Fridays For Future a livello nazionale. E poi si è anche complimentata perché, dal 2020, anche nelle scuole si parlerà di emergenza climatica, grazie anche al nostro impegno civile. Ci ha spronati, ci ha detto di non perderci d’animo e di restare attivi, dandoci poi appuntamento al prossimo sciopero globale, con tutta probabilità a marzo. Insomma, torniamo a casa molto arricchiti”.