mauro remotti
adv-241

ALESSANDRIA – Anche i più piccoli si appassionano al dialetto, grazie ai racconti e alle leggende del passato. Su Radio Gold il presidente di Alessandria in Pista, Mauro Remotti, è tornato sulla polemica divampata la scorsa settimana in Consiglio Comunale, raccontando come la sua associazione, fondata nel 2012, si stia impegnando da anni per promuovere la lingua tipica del territorio.

“Da nove anni portiamo avanti il concorso di poesia, prosa e canzone in dialetto dedicato a Gianni Fozzi e Sandro Locardi ha raccontato Remotti “cerchiamo di dare il massimo spazio a chi si vuole cimentare, coinvolgendo persone di tutte le età attraverso tante serate. Scrivere in dialetto, tra l’altro, non è semplice visto che non ci sono regole codificate. Da parte nostra saremmo pronti a promuoverlo, come già stiamo facendo”. 

Un tema, quello del dialetto alessandrino, che sta comunque appassionando persone di tutte le età: “Nell’ultima edizione del concorso c’era una bimba di appena 12 anni che ha declamato alcune poesie di Fossi e Locardi, è stata molto apprezzata. Dobbiamo impegnarci a lasciare il testimone alle giovani generazioni. Questo è il nostro obiettivo, così come quello di accomunare e unire, nelle loro diversità, le varie inflessioni che cambiano a seconda anche solo di una diversa frazione alessandrina. Tra l’altro nel 2020 il nostro concorso compirà 10 anni e stiamo già pensando a qualche sorpresa”.

adv-179