adv-752

ALESSANDRIA – Nuovo scontro tra Movimento 5 Stelle e la Giunta di Alessandria. I pentastellati hanno attaccato l’amministrazione sulla base di una Determinazione Dirigenziale dello scorso 24 gennaio del 2020. Secondo l’interpretazione del capogruppo pentastellato, Michelangelo Serra, la giunta Cuttica si sarebbe aumentata lo stipendio: circa 100 euro per il primo cittadino, 75 euro per il vice sindaco e 60 euro per gli assessori, oltre che per il presidente del Consiglio Comunale.

“Quando la città va a rotoli perché non ci sono soldi, cosa c’è di più consolatorio di un bell’aumento di stipendio?” ha attaccato l’esponente del M5S sulla sua pagina Facebook.

Non si è fatta attendere, in serata, la replica dell’assessore al Bilancio, Cinzia Lumiera: “Nessun aumento di stipendio” ha precisato l’esponente di maggioranza “ogni anno per legge bisogna riapprovare una serie di tariffe, anche i nostri stipendi. C’è uno stipendio base che, ogni 12 mesi, subisce un conguaglio base del 2%, obbligatorio per legge. Ci viene poi data la possibilità, in sede di determina, di aumentare questo conguaglio dal 2% al 3% ma noi non lo abbiamo mai fatto, anche se la legge lo consente. Insomma, non ci siamo assolutamente aumentati lo stipendio gli scorsi anni e non lo faremo neanche quest’anno”.