adv-191

VALENZA – Altro endorsement a Valenza per la corsa a Sindaco. Dopo l’appoggio del Pd alla lista civica di Ballerini tocca ad Alessandro Deangelis ricevere il primo appoggio ufficiale ad appena qualche giorno dalla sua candidatura. È Annamaria Zanghi, ex grillina, ad annunciare il sostegno, arrivato dopo la rinuncia del Movimento 5 stelle a presentarsi alle prossime elezioni comunali.

Il silenzio non sempre corrisponde ad inattività, anzi, ho trovato ciò che cercavo, il modo giusto per dare il mio contributo. Viviamo un’emergenza politica che, in una campagna elettorale davvero insolita, si è delineata e non può passare inosservata“, scrive in una lunga lettera Zanghi in cui spiega i motivi dell’appoggio a Deangelis. “È tempo di liberare la città intrappolata tra una destra disunita, di cui in questi anni non ne ho individuato la progettualità, e la sinistra uscente che si presenta sotto spoglie civiche i cui risultati passeranno al giudizio popolare ma che ho ampiamente contestato per immobilismo e chiusura al confronto“, aggiunge.

Zanghi prosegue spiegando che a oggi Valenza ha come necessità quella di “pensare alla sanità, un ex ospedale di cui tutti si sono dimenticati, di salvaguardare le partecipate da gestioni fallimentari, di sostenere le fasce più deboli, di valorizzare le nostre eccellenze, di sostenere il comparto produttivo, il commercio e quando perdi i servizi che cosa ti rimane“. Ecco che in questo senso “offrire un’altenativa valida senza perdere tempo in alleanze” risulta fondamentale.

adv-235

Basta con le gestioni esclusive, basta con la politica che tira le fila da lontano in tempi di elezioni per poi sparire nel nulla. Quante volte ho sentito ‘insieme si corre più veloce’ per poi escludere chi non era allineato, non sono certo questi i presupposti per amministrare. Ho avuto modo di capire tante cose in questi anni, ho cercato di essere il granello di sabbia che inceppa il meccanismo ed è stata dura, non intendo girare le spalle alle mie battaglie che ancora non ritengo perse, parlo della fusione tanto per citarne una o a rinnegare quanto sino ad ora ho portato avanti“, aggiunge.

Annamaria Zanghi si dice così pronta ad abbracciare “un progetto civico nuovo. Ringrazio chi ha saputo rispettare la mia scelta, il Movimento e il mio gruppo con cui ho condiviso un pezzo di vita e per i quali resto a disposizione. Programma e valori condivisi sono le condizioni per andare avanti e per essere felice di farlo. Ringrazio Alessandro Deangelis per la sua stima, direi che mi ha convinta, per quanto mi riguarda da oggi saremo una squadra coesa che andrà dritta per la sua strada, non per essere migliori di altri, ma per costruire un’alternativa per chi non si riconosce nei partiti che hanno impoverito la città“.

adv-376