adv-521

ALESSANDRIA – Ammontano a circa 3.5 milioni di euro i danni provocati dal nubifragio dell’ultimo fine settimana su Alessandria a circa la metà delle scuole, tra la città e i sobborghi. Siamo molto preoccupati” ha detto ieri il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliascomolte strutture sono in ginocchio”.

Su 30 edifici, ha infatti riferito l’assessorato ai Servizi Educativi, ben 15 hanno dovuto fare i conti con tetti scoperchiati o danneggiati e allagamenti.

I casi più critici riguardano la Scuola Manzoni, l’asilo Mary Poppins in via Croce e la palestra della scuola di Mandrogne (foto principale): in queste tre strutture occorrerà rifare i tetti.

adv-999

“Solo per la Manzoni serviranno circa 700 mila euro” ha sottolineato l’assessore Silvia Straneodobbiamo subito reperire i fondi. Faccio appello al Ministero dell’Istruzione, perché attivi per la nostra città i fondi per le emergenze straordinarie, e ai privati per delle donazioni. Non sarà semplice trovare le coperture finanziare, individuare in breve tempo delle ditte disposte a entrare in azione il prima possibile. Abbiamo bisogno di aiuto. Non posso essere ottimista sul rientro in classe a settembre per gli alunni di alcuni istituti. Al Manzoni, ad esempio, tra asilo, elementari e medie ci sono 800 alunni. Non sarà semplice trovare delle strutture alternative”.

Anche le scuole Bovio, Santorre di Santarosa e Vochieri necessiteranno di lavori di manutenzione straordinaria ai tetti. “Alla scuola Vochieri, ad esempio, si è allagato il secondo piano” (foto in basso).

adv-543

Da lunedì sono iniziati i monitoraggi dei tecnici comunali in tutti gli edifici: “C’è anche il rischio che le conseguenze delle infiltrazioni d’acqua possano emergere nelle prossime settimane” ha concluso l’assessore Straneo.