icardi
adv-995

PIEMONTE – L’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Icardi, è al centro delle polemiche in questi giorni per il suo viaggio di nozze, secondo molti,inopportuno in un momento simile“. “Trovo tutto molto strumentale e di cattivo gusto. Sarei davvero preoccupato se un viaggio di nozze di 5 giorni, non uno di più, potesse mettere in crisi l’intero sistema sanitario piemontese ha spiegato ad Adnkronos Icardi.

Ho continuato costantemente a lavorare smart working, partecipando coi i miei dirigenti alla Giunta, a riunioni anche a livello nazionale per il covid, all’attività di contact tracing. Sono sempre stato sul pezzo. Una polemica davvero basata sul nulla“, ha concluso l’assessore alla Sanità del Piemonte. Intanto sul tema l’opposiuzioine continua a chiedere le dimissioni dell’esponente della giunta. Sul tema il consigliere regionale, Domenico Ravetti ha aggiunto: “Se la notizia sulle posizioni conflittuali tra Cirio e Icardi fosse confermata (io non ho elementi ulteriori oltre a quelli che leggo on line) inviterei il Presidente a modificare l’assetto di Giunta in brevissimo tempo. Viviamo la fase crescente del ritorno del Covid-19 e avremmo bisogno in Piemonte di una guida sicura del comparto sanitario. La richiesta di dimissioni avanzate dalla minoranza si rivelano spesso e involontariamente un’azione a difesa di chi si vorrebbe far dimettere. Quindi meglio tacere. Ma in questo caso la Lega piemontese dovrebbe avere la consapevolezza che sarebbe un errore continuare a difendere chi potrebbe essere meglio impiegato in altro ruolo“.