adv-166

ALESSANDRIA – “A che cosa serve una macchina di lusso come una Tesla model X al Comune di Alessandria?“. Se lo è chiesto il Movimento 5 stelle cittadino dopo aver analizzato con attenzione l’accordo siglato per avere a disposizione l’auto in comodato gratuito da Telenergia. Secondo il M5s che ha citato quanto presente nei documenti l’auto “verrà utilizzata dal personale preposto ai servizi di trasporto degli organi Istituzionali del Comune (Sindaco ed Assessori), nonché da questi ultimi e da coloro che siano autorizzati dall’Ente alla guida dei veicoli di rappresentanza”.

Ma non finisce qui poiché “il valore del presente accordo di collaborazione ascende ad € 47.400,00 (quarantasette mila quattrocento euro) oltre IVA, comprensivo di assicurazione Responsabilità Civile e KASCO (senza franchigia)“. Ora c’è da chiedersi, continuano i pentastellati, come “a fronte di tale comodato il Comune promuoverà la mobilità elettrica con azioni dedicate ai possessori di tali veicoli (es. parcheggi dedicati o altre operazioni a costo zero per il cittadino)

Il M5s non comprende, e da qui la richiesta di chiarimenti, quale sia l’opportunità per l’Ente di stipulare un accordo di questo tipo per un’auto di lusso. Siccome “il Comune si riserva facoltà di sciogliere il presente accordo in qualsiasi momento per sopravvenute ragioni di pubblico interesse, previa formale e tempestiva comunicazione alla Società comodante,” Il Movimento ha chiesto all’Amministrazione Cuttica di sciogliere l’accordo e di stipularne uno nuovo che vada a vantaggio di tutta la cittadinanza “e non solo del sindaco e degli assessori da lui nominati“.