domenico_ravetti
adv-479

ALESSANDRIA – Sul delicato tema dell’eventuale deposito di rifiuti radioattivi il consigliere regionale del Partito Democratico Domenico Ravetti ha condiviso la proposta del Movimento 5 Stelle Piemonte di convocare un consiglio regionale aperto. 

“L’analisi tecnica resa pubblica in questi giorni sui 67 possibili siti candidati ad ospitare il deposito di scorie nucleari ha prodotto numerose reazioni, tutte prevedibili e tutte (tranne a Trino) contrarie ad insediare sul proprio territorio questo impianto” ha sottolineato Ravetti “tra queste reazioni, le più prevedibili sono quelle di alcune parti politiche che, strumentalmente, tentano di usare a proprio vantaggio un argomento così complesso mistificando la realtà. Per evitare paradossali scontri attraverso i comunicati stampa, e per contribuire a fare chiarezza su una vicenda così importante, mi pare giusto sostenere la proposta già avanzata da alcuni colleghi di convocare sul tema un Consiglio regionale “aperto”. Con il confronto e la ragionevolezza sarà più semplice capire come affrontare il futuro e unire, anziché dividere, le istituzioni sugli interessi generali e non su interessi di parte politica. Così, mi sia permesso, sarà anche meno agevole diffondere tesi surreali”.