Scuola: entro il 27 gennaio sbloccati i primi stipendi ai 400 dell’organico covid in provincia
adv-363

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Almeno le prime due/tre mensilità dell’anno dovrebbero essere erogate entro mercoledì. Questa la rassicurazione che i sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Rua e Snals Confsal hanno avuto in occasione dell’incontro di questo lunedì alla Prefettura di Alessandria, a proposito dei ritardi degli emolumenti al cosiddetto “organico covid”: in provincia di Alessandria ci sono circa 400 tra insegnanti e personale Ata senza stipendio da oltre quattro mesi.

In Piemonte anche le province di Torino e Asti stanno vivendo questi drammatici ritardi. Il Prefetto di Alessandria Iginio Olita ha ascoltato e condiviso la preoccupazione delle parti sociali rispetto alle ricadute che una così prolungata mancanza di mezzi di sostentamento ha sulla vita dei lavoratori e delle loro famiglie. Al confronto di lunedì era presente la Dirigente dell’Ambito Territoriale Alessandria-Asti, Pierangela Dagna, che ha rassicurato rispetto al fatto che la situazione dovrebbe essersi sbloccata venerdì della scorsa settimana, un fatto che proprio venerdì scorso era stato rimarcato anche dalla senatrice del Movimento 5 Stelle Susy Matrisciano. 

Su sollecitazione di Serena Morando (Flc Cgil), Carlo Cervi (Cisl Scuola) Giovanni Guglielmi (Uil Scuola) e Maria Grazia Bodellini (Snals), il Prefetto si è impegnato a contattare la Ragioneria Territoriale dello Stato al fine di sollecitare affinché i meccanismi di accreditamento dei fondi ai lavoratori siano più celeri possibile.