Immagine Ad Acqui il Comune apre una consultazione pubblica per l’acquisizione di quote Egea
adv-312

ACQUI TERME – Nei prossimi giorni il Comune di Acqui Terme aprirà una consultazione pubblica per l’ingresso nel capitale sociale di Egea SpA. L’iniziativa, promossa dall’Amministrazione comunale, ha lo scopo di raccogliere proposte e suggerimenti in un’ottica di trasparenza e condivisione delle scelte strategiche in merito all’operazione societaria ipotizzata, come previsto dalla Legge Madia.

La società Egea nasce nel 1956 ad Alba e ha come attività principale quella della distribuzione del gas. Nel 1986 entra nel campo del teleriscaldamento, che diventerà una delle sue attività di punta, sviluppandosi nella stessa città di Alba. Un ulteriore passo in avanti viene fatto nel 1997, quando nella società entrano anche i Comuni serviti dalla stessa Egea. La società diviene così società a capitale misto pubblico-privato. Con l’avvento delle liberalizzazioni del mercato energetico nazionale, Egea si trasforma in una multi-utility operante in diversi settori strategici, dalla produzione e distribuzione di energia elettrica ai servizi di teleriscaldamento, per poi passare dagli impianti idrici ad altri servizi di pubblica utilità. Egea oggi, che vede sia soci privati (tra i più rappresentativi del Nord-Ovest) sia soci pubblici, ha manifestato la volontà di sviluppare un ampio progetto di valorizzazione del territorio acquese mediante la costruzione di sinergie con le società operanti in città. Proprio per questo motivo l’Amministrazione comunale ha valutato positivamente la possibilità di entrare nel capitale sociale della società.

Alla consultazione potranno partecipare tutti i portatori di interesse: cittadini, imprese e associazioni sindacali o di categoria. La finalità dell’iniziativa è quella di perfezionare la proposta e raccogliere osservazioni con l’obiettivo di predisporre un mirato e puntuale intervento societario.

I relativi contributi possono essere trasmessi entro il 28 febbraio 2021 al seguente indirizzo di posta elettronica [email protected] indicando nell’oggetto “Consultazione pubblica Egea SpA”.

adv-455

«Il contributo di ciascuno – dichiara il sindaco di Acqui Terme, Lorenzo Lucchini è indispensabile per disegnare insieme le scelte strategiche del Comune di Acqui Terme. Mi auguro che vi sia partecipazione in quanto, specialmente in questi casi, la condivisione è fondamentale».