Luca Gioanola interviene sul caso Cerutti: “Uniamoci tutti con i lavoratori”
adv-266

CASALE MONFERRATO – “Questi sono e saranno i giorni decisivi della Cerutti, dei lavoratori della Cerutti, delle loro famiglie e di tutti i cittadini del territorio“. Inizia così la lettera di Luca Gioanola, politico ed ex assessore del Comune di Casale Monferrato, che chiede di unirsi, “ognuno per la propria possibilità, capacità, ruolo in questo impegno. Qui e ora. In una situazione così complessa e di sofferenza è chiaro che a seconda del ruolo e delle responsabilità ci possano essere più cose e azioni da mettere in campo. Una cosa secondo me possiamo farla tutti, non restare indifferenti, passare dal presidio, fargli sentire la nostra vicinanza, ascoltarli. Essere solidali. Fargli sentire che ci interessa, che la comunità c’è, perché questo male coinvolge tutti e fa male a tutti“.

Gioanola spiega che si dovrà poi “aiutare a mantenere l’attenzione al massimo, perché questo dovrebbe essere il tema di tutti e di tutta la città in questi giorni, affinché chi ha un ruolo più direttamente coinvolto (proprietà, curatori, sindacati, istituzioni, regione, governo, prefettura) faccia tutto il possibile e oltre per garantire il prosieguo della cassa integrazione che scade proprio in questi giorni e verificare tutte le residue possibilità perché l’azienda e i lavoratori abbiano ancora la possibilità di lavorare. Lunedì 8 alle 10.30 ci sarà un Presidio molto importante alla Cerutti in via Adam, partecipiamo“.