Nuovo ospedale di Alessandria: dall’Inail un finanziamento di 300 milioni di euro
adv-431

ALESSANDRIA – Nel nuovo Dpcm riguardo gli investimenti dell’Inail nell’ambito dell’edilizia sanitaria in Piemonte sono stati stanziati 300 milioni di euro per il nuovo ospedale di Alessandria, gestito dall’Azienda Ospedaliera Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo, come richiesto da Palazzo Lascaris. Regione ha sottolineato che la realizzazione dell’opera sarà a totale carico dell’Inail, fermo restando che a questo progetto si aggiungeranno i contributi del Fondo sanitario nazionale, sui quali si sta contestualmente lavorando. In tutto il Piemonte saranno otto le strutture finanziate da Inail, per un contributo totale pari a 1 miliardo e 642 mila euro.

“E’ il risultato di quasi due anni di intenso lavoro con i vertici dell’Inail e del Ministero – commenta l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Icardi -, gli investimenti dell’Istituto avvalorano la bontà del nostro piano di edilizia sanitaria e ci consentiranno di procedere con celerità nella realizzazione di nuovi ospedali che sono di vitale importanza per la sanità piemontese. Abbiamo bisogno di strutture nuove, tecnologiche e con spazi adeguati, capaci di rispondere alle esigenze emergenti. Il patrimonio immobiliare della Sanità è tra i più vetusti d’Italia, c’è l’assoluta necessità di riportarlo al passo con i tempi. Questi nuovi cantieri, insieme a quelli del Parco della Salute di Torino e del Parco della Salute di Novara di imminente apertura, rappresentano il più consistente investimento di edilizia sanitaria mai effettuato in Piemonte”.