Deposito nucleare, Fornaro (LeU): “Individuare sito con trasparenza, chiarezza e partecipazione”
adv-626

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – L’Onorevole Federico Fornaro, capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera e firmatario della mozione unitaria sul deposito nucleare, è intervenuto così in aula rispetto al provvedimento approvato poi da Montecitorio a larghissima maggioranza. “Oggi la Camera discute di una mozione importante. L’individuazione di un unico sito per lo stoccaggio dei rifiuti nucleare crea allarme ed è stato quindi corretto ampliare i tempi per le osservazioni dei Comuni e delle associazioni. Ed è giusto aprire un ampio confronto chiaro e trasparente nella seconda fase del seminario con gli enti locali e con i cittadini per l’individuazione del sito. Alla fine del procedimento attivato arrivare a definire un unico deposito nazionale dei rifiuti nucleare non sarà un compito semplice. Avere un unico luogo dove stoccare i rifiuti nucleari è però giusto non soltanto dal punto di vista economico ma da quello della sicurezza. L’individuazione di questo sito deve essere fatto con trasparenza, chiarezza e partecipazione. Fondamentale sarà poi la fase di approfondimento che vedrà protagoniste le comunità, il territorio, le associazioni. Abbiamo proposto che tra i criteri per l’individuazione definitiva sia inserito un dato oggettivo: l’indice di pressione ambientale nel raggio di 20 km dal sito. Così come è giusto escludere dai siti idonei quelli con aree agricole di qualità, le aree Unesco con le relative buffer zone”.