Oddone alla passata amministrazione: “Oltre 30 delibere dimenticate”. Barbero: “Si preoccupi dei problemi veri”
adv-64

VALENZA – Torna a farsi spinoso il confronto politico a Valenza. Il sindaco Maurizio Oddone ha infatti attaccato la passata amministrazione per mancanza di trasparenza. In particolare l’attuale primo cittadino ha presentato un elenco di presunte mancanze attribuibili al precedente esecutivo perché “si sarebbe ‘dimenticata’ di redigere delibere legittimamente discusse dal Consiglio Comunale. Nel 2018 non risulterebbero 12 delibere discusse in Consiglio Comunale, di cui 10 relative ad atti presentati dall’allora minoranza, nel 2019 non risulterebbero 17 delibere discusse in Consiglio Comunale, di cui 16 relative ad atti presentati dall’allora minoranza e nel 2020 non risulterebbero 8 delibere discusse in Consiglio Comunale e queste non si riferirebbero solo ad atti presentati dalla minoranza, ma anche relative alla nomina del nuovo Vice Sindaco, a comunicazioni relative alla Corte dei Conti, alla newco idrica AMV -Amc“.

Una accusa che non preoccupa l’ex sindaco, Gianluca Barbero, secondo cui “queste mancanze dipendono dagli uffici e non certo dal sindaco o dall’amministrazione. Non mi sembra una gran notizia; queste accuse non mi preoccupano, piuttosto mi preoccuperei di più della città“. Barbero ha infatti invitato l’attuale amministrazione a guardare “ai problemi veri, viste le opportunità di crescita che sfuggono o le difficoltà delle aziende in cerca di manodopera. Insomma l’attuale maggioranza dovrebbe avere meno il torcicollo e guardare avanti, al futuro, a Valenza, anziché cercare gli spettri del passato“.

adv-676

 

adv-851