Ripristino treni Casale-Mortara, M5S attacca: “Regione e Trenitalia assenti ingiustificati”
adv-598

CASALE MONFERRATO – Il capogruppo regionale del Movimento 5 Sean Sacco ha invitato i sindaci di Casale, Mortara e Candia Lomellina a “farsi sentire” con la Regione, in particolare con l’assessore ai Trasporti Marco Gabusi, rispetto al ripristino della linea ferroviaria Casale-Mortara.Regione Piemonte e Trenitalia sono assenti ingiustificati” ha sottolineato Sacco “la struttura, grazie all’intervento di RFI, è ormai pronta. Mancano solo i convogli e la volontà politica per restituire al territorio un servizio fondamentale. Siamo al fianco dei sindaci che ieri si sono presentati sul passaggio a livello di frazione Terranova per chiedere la riattivazione della linea. Una protesta sacrosanta, che andrebbe però accompagnata da una richiesta chiara rivolta all’assessore ai Trasporti della Regione Gabusi”.

“Dalla Regione infatti in questi anni non è arrivato alcun segnale, né sotto il profilo politico e nemmeno economico, mirato alla riattivazione delle linee ferroviarie sospese dalla Giunta Cota. Addirittura l’impegno è sparito dal Documento di economia e finanza regionale, dopo che il Movimento 5 Stelle era riuscito ad inserirlo nel corso della scorsa legislatura Chiamparino. Questa linea è utile ad una buona fetta di territorio alessandrino e lombardo ed ai pendolari che gravitano su Milano, è dunque positivo che tutti gli amministratori locali ne abbiano finalmente compreso l’importanza. Il prossimo passo sarà impegnare la Giunta regionale ad intervenire, faremo sicuramente la nostra parte” ha concluso Sacco.