Rossa e il silenzio del Comune sui 90 anni di Eco: “Occasione persa”
adv-411

ALESSANDRIA – Il silenzio ad Alessandria sui 90 anni di Umberto Eco fa rumore tra gli schieramenti politici. L’ex sindaco Rita Rossa infatti ha sottolineato la “giusta attenzione” riservata dalla Rai con “uno speciale spazio” ma ha sottolineato l’assenza di iniziative nel comune in cui è nato. “Eco è stato, e grazie ai suoi libri, al suo pensiero, a ciò che ci ha lasciato, lo è ancora, uno dei più originali intellettuali del nostro tempo. Il suo romanzo, Il nome della rosa, è il più tradotto al mondo. Eco amava Alessandria e alla nostra città si sentiva molto legato ma di questo orgoglio non è stato ricambiato. Spiace constatare che l’amministrazione comunale non abbia organizzato nulla per questa ricorrenza“.

Secondo Rita Rossa “un’occasione persa per ricordare un illustre alessandrino e provare a valorizzare la città anche attraverso la cultura. Purtroppo ciò si aggiunge al disinteresse nei confronti del patrimonio librario di Eco che Alessandria avrebbe potuto acquisire, almeno in parte, tanto più che proprio il Consiglio Comunale votò all’unanimità una mozione, presentata dalla consigliera Oneto, che impegnava il sindaco Cuttica a farsi parte diligente per l’acquisizione del fondo Eco. È rimasto un impegno, come in questi 5 anni è quasi sempre accaduto, roboante nelle parole del Sindaco ma, di fatto, ad oggi totalmente ignorato nei fatti“.