Terme di Acqui: il consigliere del M5S Mighetti invoca “trasparenza prima di ogni progetto”

ACQUI TERME – Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Paolo Mighetti ha precisato la sua posizione sulla acquisizione delle Terme di Acqui. Mighetti ha espresso perplessità nei confronti del presidente della holding svizzera South Marine Real Estate, Gianlorenzo Binaghi, facendo riferimento al fatto che il nome dell’imprenditore sia stato accostato in passato alla vicenda della cosiddetta nave dei veleni, oggetto di un dossier del WWF e di Legambiente. 

“Dopo il comunicato stampa diffuso ieri, in cui manifestavo soddisfazione per il buon esito del bando di vendita, ho appreso notizie relative al gruppo vincitore” ha detto Paolo Mighetti “Al momento non intendo esprimermi sulla base di notizie frammentarie ma non nascondo la preoccupazione. Il fatto che fonti giornalistiche mettano in relazione l’amministratore della società con pagine ancora molto oscure del nostro recente passato, ci induce a sospendere ogni giudizio in attesa di chiarimenti da parte dell’interessato. Le vicende dei traffici internazionali di rifiuti degli anni ’90, riportate in più articoli, sono fatti troppo gravi, seppur remoti, per essere archiviati nella nostra memoria con leggerezza. Per questo auspichiamo che, in futuro, questi avvenimenti non possano mai più essere messi in relazione con le nostre Terme.”

adv-713